vinitaly,-vicepresidente-piana:-“regionalita,-vitigni-autoctoni-e-sostenibilita-tra-i-punti-di-forza-dei-vini-liguri”

Vinitaly, vicepresidente Piana: “Regionalità, vitigni autoctoni e sostenibilità tra i punti di forza dei vini liguri”

La 54ma edizione di Vinitaly è giunta ai nastri di partenza: la kermesse, in cui la Liguria è protagonista con uno stand di oltre 200 metri quadrati in posizione strategica, avrà luogo dal 10 al 13 aprile. Vi prenderanno parte circa 4400 espositori e quasi 700 buyer professionali da 50 Paesi del mondo, tra cui USA e Canada, cioè il principale areale di sbocco dell’export italiano.

“Il ritorno in presenza dopo due anni di stop – spiega il vice presidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana – e la special edition dell’ autunno scorso, riporta le emozioni del tasting tramite il classicissimo bancone di mescita, gli incontri b2b, gli eventi e una nuova comunicazione su tutte le eccellenze liguri, con un ledwall che domina lo stand. Tra le carte vincenti della Liguria la forte identità dei suoi vini, frutto di coltivazioni eroiche e della sapienza dei produttori, oltre ai prodotti sostenibili. Secondo i dati dell’Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor proprio i vini biologici o green ed i vitigni autoctoni sono ai primi posti tra quelli ad alto potenziale di crescita nei prossimi anni, rispettivamente con il 27% e con il 22% delle preferenze di scelta dei consumatori. A riprova, la crescita dell’export dei vini liguri del 26,7%  nel 2021 sul 2020 a fronte di una media nazionale del 12,4%”. 

Lo stand della Liguria a Vinitaly è frutto di una sinergia tra Regione Liguria, le Camere di Commercio della Liguria, l’associazione di imprese “Promozione Vini di Liguria”, Liguria International e Agenzia in Liguria. Gli eventi in questo spazio, significativamente intitolato “Emozioni di Liguria” si apriranno domani, domenica 10 alle ore 11 con la presentazione degli eventi “Mare a Mosto” e “Liguria da Bere”; alle 16 nell’Auditorium di Vinitaly si terrà invece la premiazione del produttore ligure insignito del Premio Cangrande. Si proseguirà lunedì 11 alle 11 con la presentazione del Consorzio per la tutela dei Vini DOP e IGP Colli di Luni, Cinque Terre, Colline di Levanto e Liguria di Levante; alle ore 14 la celebrazione dei 50 anni del Rossese in collaborazione col Comune di Dolceacqua; alle ore 16 il Premio Viticoltore Etico all’azienda Ca du Ferrà di Bonassola. Martedì 12 spazio alle eccellenze agroalimentari con gli eventi delle ore 11 Assaggia la Liguria, laboratorio sensoriale sull’Olio EVO, a cura del Consorzio del Basilico Genovese DOP e del Consorzio dell’Olio DOP Riviere di Liguria, e alle ore 16 con Assaggia la Liguria, laboratorio sensoriale sul Basilico Genovese DOP e il suo pesto, a cura del Consorzio del Basilico Genovese DOP e del Consorzio dell’Olio DOP Riviere di Liguria. Tra gli eventi che chiuderanno la manifestazione si ricorda la presentazione, prevista per mercoledì 13 alle ore 11, dei progetti agroalimentari in Liguria a cura della Camera di Commercio di Genova, Camera di Commercio Riviere di Liguria e Liguria International. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.