valentino-rossi-non-si-da-pace:-“mi-si-e-gelato-il-sangue”

Valentino Rossi non si dà pace: “Mi si è gelato il sangue”

Non è filato liscio il debutto di Valentino Rossi nel GTWCE 2022: ma l’errore commesso a Imola non è solamente responsabilità sua.

C’era tanta attesa per l’esordio di Valentino Rossi nel Fanatec GT World Challenge Europe, ma nella 3 Ore di Imola qualcosa è andato storto. Il diciassettesimo posto finale è soprattutto la conseguenza di uno sbaglio molto grosso commesso al momento di dare il cambio al compagno di squadra Frederic Vervisch.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto LaPresse)

Quando è rientrato in pit lane, il pilota del team WRT è andato oltre il suo box e di conseguenza ha dovuto compiere un altro giro prima di lasciare l’Audi R8 LMS GT3 Evo II al driver svizzero. Giro che è stato compiuto anche sotto Safety Car, visto che c’era stato un incidente, e dunque la perdita di tempo e di posizioni è stata grande per il team belga.

Tante macchine erano rientrate al box e la confusione che si è generata ha rappresentato un problema per il rookie pesarese. Lui forse non è stato super attento, ma va detto che anche il meccanico non si è fatto sufficientemente notare per evitare che il Dottore mancasse la piazzola corretta. È stata una situazione davvero strana e sorprendente.

GTWCE 2022, Valentino Rossi commenta l’errore a Imola

valentino Rossi team wrt
(foto team WRT)

Rossi al termine della gara di Imola ha spiegato cosa è successo al momento del cambio con Vervisch: “Un vero peccato – riporta Sky Sport – potevamo fare bene. Un errore stupido ai box ci ha fatto perdere tanto tempo. Sono rientrato e il mio meccanico con il lollipop è rimasto bloccato dal rientro di un’altra macchina. Lo cercavo, ma è uscito tardi. Ho continuato a guardare, però non c’era”.

Valentino si è trovato in una situazione veramente particolare e ha raccontato come si è sentito in quei frangenti: “Quando ho compreso che avevo superato il mio box, mi si è gelato il sangue”.

Il nove volte campione del mondo comunque è soddisfatto della sua velocità nel weekend all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari: “Complessivamente è stato bello, ho fatto dei buoni tempi e ho imparato tanto”.

Il prossimo weekend di gara sarà il 30 aprile-1 maggio a Brands Hatch, in Inghilterra. Sicuramente l’esperienza vissuta a Imola gli sarà utile per essere più forte nelle prossime occasioni.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.