valentino-rossi,-due-piloti-motogp-potrebbero-“copiargli”-un-progetto

Valentino Rossi, due piloti MotoGP potrebbero “copiargli” un progetto

Valentino Rossi con la VR46 Riders Academy ha creato un buon modello che anche altri pensano di imitare. In Francia potrebbe succedere.

Valentino Rossi Johann Zarco
Valentino Rossi e Johann Zarco (Getty Images)

Se il motociclismo italiano ha avuto alcuni successi nel Motomondiale in questi anni il merito è anche di Valentino Rossi. La creazione della VR46 Riders Academy è stata importante per crescere e lanciare alcuni giovani piloti.

Sono stati campioni del mondo Moto2 sia Franco Morbidelli che Francesco Bagnaia, adesso rider di alto livello in MotoGP. Sempre in Moto2, nel 2020 Luca Marini è stato vice-campione mondiale e si è guadagnato la chiamata in top class. Sta faticando, però alla prima stagione ci sta e nel 2021 avrà un’altra chance per migliorare.

LEGGI ANCHE -> Valentino Rossi, crisi in MotoGP: il paragone calcistico di Cecchinello

Zarco e Quartararo faranno un’accademia in Francia?

Rossi Quartararo
Valentino Rossi e Fabio Quartararo (Getty Images)

In Italia la VR46 Riders Academy è molto apprezzata e qualcosa di simile potrebbe essere creato anche in altri Paesi. In Francia, ad esempio, non dispiacerebbe mettere su un’accademia per aiutare giovani piloti. In MotoGP ci sono due rider importanti come Johann Zarco e Fabio Quartararo che in futuro potrebbero impegnarsi in questo tipo di progetto.

Zarco, interpellato da Motosport-Total.com, ha ammesso che non gli dispiacerebbe più avanti lavorare a una academy francese: «L’idea è carina. Con due francesi al top in MotoGP, i giovani in Francia possono sognare. Dobbiamo sfruttare tale sogno, mantenendolo vivo per più anni. Poi si può pensare di fondare un’accademia per creare la base della futura generazione di piloti. La Federazione in Francia vuole cogliere l’opportunità. Ora io e Fabio siamo molto impegnati, non possiamo occuparcene. Anche Rossi non partì subito, ha costruito tutto step by step. Così dovremo fare anche in Francia».

Il pilota del team Pramac è stuzzicato dall’idea, ma non la ritiene realizzabile a breve termine poiché è molto impegnato in MotoGP. Dello stesso avviso Quartararo, che è ancora molto giovane per pensare a un progetto come quello di Rossi: «Adesso ho abbastanza a che fare con me stesso. Non posso pensare a tale cosa ora. Quando torno a casa voglio staccare e non vedere più una moto o una tuta».

In Francia si muoveranno per creare qualcosa di simile alla VR46 Riders Academy, però il coinvolgimento di Zarco e soprattutto di Quartararo non avverrà presto.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *