Chi erano i due uomini che hanno ucciso il colonnello dei Pasdaran Kodayari in pieno centro a Teheran?

Un membro del Corpo delle Guardie rivoluzionarie islamiche iraniane, le Sepâh, è stato ucciso a Teheran dopo che alcuni uomini armati hanno aperto il fuoco contro la sua auto domenica.

L’uomo, Sayad Khodayari , è morto quando due uomini a bordo di una motocicletta gli hanno sparato cinque proiettili vicino a casa sua, nella zona di Mojahedin-e-Islam Street, intorno alle 16:00, ha detto l’agenzia stampa statale iraniana Iran.

“Secondo fonti informate, gli aggressori sono inseguiti dai servizi segreti e dalle forze di sicurezza”, ha scritto l’agenzia.

Le immagini pubblicate mostrano un uomo accasciato sul sedile del conducente di un’auto con i finestrini in frantumi sul lato passeggero.

Non è il primo caso di omicidi di questo genere, spesso legati a killing mission del Mossad, che mantiene attivo un canale all’interno dell’Iran e che dimostra con certe azioni di poter colpire costantemente il cuore della teocrazia. Difficilmente questa operazione verrà confermata ufficialmente.