Trump e la sua battaglia social: da Facebook e Twitter alla grande novità

Donald Trump continua la sua personale battaglia contro i social network. Una svolta rivoluzionaria potrebbe cambiare totalmente le prospettive per il tycoon

Trump serio in primo piano
Donald Trump (Getty Images)

Donald Trump, ex presidente degli Stati Uniti, continua la sua battaglia contro i social network. Il tycoon, dopo la messa al bando dei suoi account in seguito ai fatti del 6 gennaio, quando i suoi sostenitori hanno assaltato la sede del Congresso, ha deciso di lanciare una sua piattaforma.

Ad aprire per primo il fuoco sono stati Twitter e Facebook, e Donald Trump ha subito risposto: “Voi mi avete bannato, bene, ora io vi faccio vedere se mi servite ancora”. E quindi, ecco che i suoi fan grazie a ‘From the Desk of Donald J. Trump’ non avranno più bisogno di collegarsi ai social media mainstream, ma potranno seguire l’ex presidente degli Stati Uniti grazie al suo nuovissimo, e personalissimo, mezzo di comunicazione, un sito in cui si potranno vedere in tempo reale la posizione, l’attività e anche i video e i comunicati che lui deciderà di condividere con i propri followers.

LEGGI ANCHE >>> “Vi sono mancato?” Donald Trump, l’ultima mossa disperata con Melania

Donald Trump e la nuova svolta social: da Twitter a Facebook, cosa cambia

Trump durante un discorso
Donald Trump (Getty Images)

Per chi volesse, basta iscriversi, creare un account, e venire sommersi dalle notifiche ogni qualvolta posterà un messaggio, con una modalità simile a quella dei diretti concorrenti, in cui si possono comunque condividere i messaggi trumpiani attraverso un tasto.

Insomma, la risposta al ban arrivato dopo i fatti di Capitol Hill, che secondo molti ha preso piede proprio su istigazione dello stesso tycoon, è a dir poco singolare. Ma, d’altronde, con Twitter che non ha nessuna intenzione di riammetterlo all’interno della sua piattaforma, e con Facebook che a breve emetterà la sua sentenza – che potrebbe anche essere la stessa a cui sono arrivati dal social dei cinguettii -, Trump aveva bisogno di qualcosa di nuovo per informare chi lo ama delle sue mosse.