Due mesi dopo l’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe russe, il governo di Kiev bolla la reazione tedesca alla guerra del Cremlino come “piuttosto esitante” rispetto ad altri Paesi europei. È stato il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba a rimarcarlo in un’intervista al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung. Kuleba ha detto che la Germania dovrebbe “assumere un ruolo di leadership in Europa, soprattutto quando si tratta di questioni di Ostpolitik”.