temptation-island,-le-fiamme-della-sardegna-raggiungono-anche-l’hotel!

Temptation Island, le fiamme della Sardegna raggiungono anche l’hotel!

Anche l’Is Morus Relais, location di Temptation Island, è andato a fuoco. Si tratta di atto doloso. Ecco tutto quello che sappiamo sulla vicenda.

Temptation Island logo
Temptation Island logo (screenshot Instagram)

Anche l’hotel/residence noto per essere la location in cui si registra ogni anno Temptation Island ha preso fuoco. Questo evento non c’entra nulla con le fiamme di cui stiamo sentendo parlare in questi giorni. Infatti, l’area colpita dagli incendi si trova nell’Oristanese, mentre il resort si trova più a sud.

L’Is Morus Relais, struttura che ospita la troupe televisiva e i protagonisti del programma, ha preso fuoco in una sua parte nella notte del 26 luglio. L’atto è doloso. Ma ecco qui di seguito tutti i dettagli dell’incendio che per fortuna è stato domato, anche se ha creato diversi danni.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Temptation Island, la coppia va all’altare: le foto della proposta

Temptation Island: l’Is Morus Relais va a fuoco, atto doloso

Is Morus Relais dall'alto
Is Morus Relais dall’alto (Instagram)

La struttura che ospita le registrazione del programma in questi anni è diventata molto famosa. Il resort si trova a Santa Margherita di Pula, in provincia di Cagliari, a sud della Sardegna. Nella notte del 26 luglio, però, qualcuno alle 4 ha deciso di appiccare un incendio.

Dunque, si tratta di atto doloso innescato da qualcuno in una precisa area dell’hotel che poi si è dato alla fuga. Le fiamme erano ben visibili dalla Statale 195 e subito sono stati allertati i carabinieri e i vigili del fuoco. Sono state evacuate 60 persone nella struttura, ma si registrano soltanto danni a cose e non a persone.

Infatti, sembra che siano stati danneggiati il terrazzo, la cucina del ristorante, gli uffici e l’area benessere. Visto l’atto doloso, sull’accaduto stanno indagando anche gli agenti del Nucleo investigativo antincendi. Il posto era circondato da telecamere, quindi, forse si potrà vedere chi è stato.

Ricordiamo che non è la prima volta che l’Is Morus Relais viene preso di mira con atti di questo genere. Anche l’anno scorso qualcuno appiccò un incendio, che coinvolse parte della sala congressi e un’auto che si trovava vicino.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *