Star Wars Day, due romanzi esplorano per la prima volta l’età d’oro dei Jedi

star-wars-day,-due-romanzi-esplorano-per-la-prima-volta-l’eta-d’oro-dei-jedi

L’universo di Star Wars è in continua espansione. Ormai sappiamo bene che i fan, per avere una visione completa della saga, non possono più accontentarsi dei soli episodi cinematografici. Dalle serie tv ai fumetti, Star Wars si evolve, cresce e si completa attraverso diversi media.

Pochi giorni prima dello Star Wars Day, il giorno in cui i fan di tutto il mondo celebrano i personaggi nati dalla mente di George Lucas, anche in Italia si sono aperte le porte dell’Alta Repubblica.

Panini Comics porta in libreria, fumetteria e negli store online l’età dell’oro dei Jedi, con due romanzi: uno pensato per i lettori più grandi, La luce dei Jedi di Charles Soule, e lo young adult Una prova di coraggio di Justina Ireland. Entrambi sono ambientati in un periodo inesplorato della saga di Star Wars, circa 200 anni prima degli eventi di Episodio I, quando la pace regna grazie a un benevolo Senato in cui i Jedi sono un esempio di saggezza e forza.

La luce dei Jedi

Il romanzo di Charles Soule parte in quarta sin dalla prima pagina, con un ritmo serrato che ricorda le scene d’azione cinematografiche. Una sconvolgente catastrofe nell’iperspazio fa a pezzi una nave e la raffica di schegge che ne risulta minaccia un intero sistema. Ogni capitolo mostra al lettore un angolo diverso dell’ampia fetta di spazio in pericolo, dando una sensazione di coralità che lo rende partecipe della catastrofe. A rispondere alle richieste di aiuto sono i Jedi, che nell’epoca d’oro della Repubblica portano speranza e saggezza anche nei sistemi più remoti. Questa volta, però, il pericolo è maggiore di quanto sospettato all’inizio: il disastro iperspaziale nasconde una minaccia segreta che può mettere in difficoltà persino i Jedi.

La coralità è sicuramente uno degli aspetti più belli del romanzo, non solo nei momenti d’azione ma anche perché ci permette di conoscere diversi Jedi e i loro punti di vista sulla Forza. I fan noteranno un Ordine Jedi meno rigido nei confronti dell’attaccamento e dell’amore, con dettami abbastanza lontani da quelli appresi nella trilogia prequel: un aspetto molto interessante e completamente nuovo nel panorama dei romanzi di Star Wars.

Un grande punto di forza per La luce dei Jedi, capace di interessare sia i fan storici con una narrazione dal respiro totalmente nuovo, sia chi è curioso di approcciarsi per la prima volta a Star Wars: essendo ambientato due secoli prima di tutto ciò che è stato realizzato finora, non ci sono riferimenti marcati all’universo di Guerre Stellari o la necessità di conoscere già personaggi ed eventi.

Una prova di coraggio

Stesso periodo di ambientazione ma diversa situazione e protagonisti per il romanzo di Justina Ireland. Protagonista questa volta è un’adolescente, Vernestra Rwoh, diventata un Cavaliere Jedi a soli quindici anni, a cui viene affidato il compito di proteggere il genio undicenne Avon Starros nel viaggio verso la stazione Starlight Beacon. Un attentato sulla nave obbliga però i due, il suo droide J-6 e un altro gruppo di ragazzi a un atterraggio di emergenza su una luna boscosa.

Pur non essendoci elementi ‘rivoluzionari’ come quelli che è possibile scovare in La luce de Jedi, il libro è coinvolgente e scorrevole. Accanto ai temi principi della letteratura per ragazzi (la scoperta di sé e delle proprie capacità, il superamento delle insicurezze sul proprio posto nel mondo, la perdita di figure di riferimento), Ireland sviluppa una trama interessante, che non risparmia qualche bel colpo di scena, e dà vita a dei protagonisti sfaccettati al punto giusto.

Potrebbero interessarti:

Guarda anche: Abbiamo chiesto consigli a Chewbacca su come vestirsi a Halloween