si-al-nuovo-reparto-dialisi-a-bordighera,-ma-regione-liguria-dia-risposta-su-ospedale-saint-charles

Sì al nuovo reparto dialisi a Bordighera, ma Regione Liguria dia risposta su ospedale Saint Charles

Bordighera. Con quindici voti favorevoli e uno contrario (quello del consigliere Giacomo Pallanca), il consiglio comunale di Bordighera ha approvato la costituzione del diritto di superficie del nuovo edificio realizzato dall’Asl 1 Imperiese per ospitare il reparto dialisi dell’ospedale Saint Charles e per la creazione di una centrale di gas medicali.

«Voterò contrario a questa delibera non perché non sia d’accordo che in questa struttura venga fatta la dialisi o altri servizi – ha dichiarato il consigliere di minoranza Giacomo Pallanca – Però ritengo che in questo momento fosse più importante fare pressioni per definire questioni che da anni sono in sospeso. Avrei preferito che prima si definisse la questione della gestione dell’ospedale di Bordighera, e dopo avremmo concesso il diritto di servitù».

«Comprendo una parte del suo ragionamento – ha replicato il sindaco Vittorio Ingenito – Ma oggi i dializzati vengono trattati nell’ex ospedale di Ventimiglia, in una struttura fatiscente. Questo il motivo dell’urgenza di approvare questa delibera, senza però portare pregiudizi alla procedura in essere per l’affidamento dell’ospedale ai privati».

Sul futuro dell’ospedale Saint Charles, il consigliere di minoranza Giuseppe Trucchi, dopo aver dichiarato il suo voto positivo all’ordine del giorno, ha chiesto al sindaco «di farsi parte attiva affinché entro fine mese, e non oltre, arrivi una risposta chiara e definitiva sull’ospedale». «Ad oggi, 21 aprile, non sappiamo ancora cosa succederà nel nostro ospedale – ha aggiunto Trucchi – E questo dimostra uno scarso rispetto di Regione Liguria nei confronti della nostra popolazione. Una risposta va data anche per rispetto agli operatori sanitari che due anni fa erano 240 e oggi sono rimasti in 100».

Il nuovo reparto dialisi, che conta in tutto 13 postazioni, sarà aperto entro giugno e offrirà assistenza a tutti i cittadini ed eventualmente ai turisti che necessitino di assistenza. «Al suo interno – ha sottolineato il sindaco Ingenito – Presente una tecnologia che non si trova altrove in Liguria».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.