Il Terzo Polo è la terra promessa dei leghisti lombardi smarriti. Calenda dialoga con Fedriga, Zaia contro l’oscurantismo del segretario. All’Europarlamento scatta la paura di non essere riconfermati. Il malumore della base contro Valditara