Dura pochi minuti lo show di Alessandro Sallusti a Non è l’Arena, ma vale la pena di essere visto. Al termine dell’intervista a Maria Zakharova, portavoce del ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, ha preso la parola per rivolgere un’aspra critica. Poco prima di lui Myrta Merlino aveva duramente attaccato l’intervista di Zakharova, accusandola di aver sviato tutte le domande di Massimo Giletti. Ma la conduttrice ha usato il garbo che la contraddistingue. Invece il direttore di Libero si è lasciato andare ad una riflessione più dura nei toni, ma altrettanto condivisa, arrivando a salutare tutti e a interrompere il collegamento in diretta tv.

«Quando io ho saputo che tu andavi a Mosca ero molto orgoglioso del fatto di conoscerti e avere un buon rapporto con te», ha esordito il giornalista. Non è mancata una critica al collega: «Prima immaginavo che avessi parlato al popolo russo invece che al popolo italiano, poi ho capito di no e immaginavo che tu parlassi con Putin o un ministro, che facessi qualcosa per cui andare fieri della nostra libertà di informazione», ha proseguito.