salernitana,-la-figc-boccia-il-trust-di-lotito.-niente-serie-a?-cosa-succede-adesso

Salernitana, la Figc boccia il trust di Lotito. Niente Serie A? Cosa succede adesso

Roma, 29 giu – Niente Serie A per la Salernitana? Cosa succede adesso? Andiamo con ordine. La Figc ha bocciato il trust proposto da Lotito. Presentato per l’esattezza lo scorso venerdì dalla due società proprietarie della Salernitana, una di queste del figlio di Claudio Lotito, Enrico, l’altra del cognato Marco Mezzaroma. La Federcalcio ha dato tempo fino al prossimo sabato, alle ore 20, per risolvere i problemi evidenziati. In particolare secondo la Figc è emerso come “in virtù del processo di scelta delle persone componenti del trust e delle regole previste nella gestione dello stesso, non sia un vero e proprio ‘blind trust’”. Oltretutto “non è stata assicurata indipendenza economica al trust rispetto alle società disponenti”. 

Trust bocciato come previsto

La decisione della Figc è però tutto tranne che un fulmine a ciel sereno. Su questo giornale due giorni fa avevamo segnalato che il doppio trust per separare proprietà e gestione della Salernitana di Lotito sarebbe stato respinto dalla Figc. Si trattava di uno scoop di Paolo Bargiggia, riportato sul suo sito. Il patron della Lazio e del club campano pensava di aver messo al sicuro l’operazione con il deposito dei documenti in Federcalcio. Ma si sbagliava.

Salernitana, cosa succede adesso

Cosa succede adesso? Come detto la vecchia proprietà dovrà apportare le opportune modifiche richieste dalla Figc, altrimenti la domanda di iscrizione verrà respinta. I tempi sono però strettissimi e il 7 luglio verrà convocato un consiglio federale che valuterà il nuovo piano, prendendo a quel punto una decisione definitiva.

Se la Salernitana dovesse essere esclusa dalla Serie A, stando al regolamento vigente, a beneficiarne sarebbe il Benevento. Lo si evince dal comma 5 dell’articolo 49 delle Noif, ovvero le norme organizzative della Figc. “In caso di vacanza di organico nei campionati professionistici rispetto al numero che ogni lega ha individuato in conformità al comma 4 determinatasi all’esito delle procedure di rilascio delle Licenze Nazionali o determinatasi per revoca o decadenza dalla affiliazione o mancanza di requisiti per la partecipazione al Campionato, gli organici – si legge nel testo – si integreranno attraverso la procedura di riammissione delle migliori classificate tra le società retrocesse della stessa Lega”. Dunque il Benevento verrebbe riammesso in Serie A.

Il Benevento pronto alla riammissione

La Strega è già pronta per confrontarsi anche quest’anno con la massima serie del calcio italiano. “La società Benevento Calcio, attraverso il presidente Oreste Vigorito, intende manifestare tutta la propria solidarietà alla Salernitana, con l’auspicio che possa formalizzare al più presto la regolare iscrizione al campionato per la prossima stagione calcistica, conseguenza dei meriti sportivi ottenuti nella stagione appena conclusa e per questo indiscusso orgoglio della città che rappresenta”, si legge in una nota ufficiale del Benevento. “La società segnala, altresì, che nella ipotesi di mancata regolare partecipazione del citato club alla stagione calcistica 2021/2022, in attuazione delle norme e regolamenti esistenti, la partecipazione alla stessa spetterà di diritto alla scrivente società“.

Alessandro Della Guglia

L’articolo Salernitana, la Figc boccia il trust di Lotito. Niente Serie A? Cosa succede adesso proviene da Il Primato Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *