russell-e-l’annuncio-del-passaggio-in-mercedes:-il-pilota-ha-una-certezza

Russell e l’annuncio del passaggio in Mercedes: il pilota ha una certezza

Il futuro di Russell dovrebbe essere in Mercedes. L’annuncio della sostituzione di Bottas non tarderà troppo. Il pilota inglese ha parlato intanto.

George Russell
George Russell (Getty Images)

Salvo colpi di scena, sarà George Russell nel biennio 2022-2023 ad affiancare Lewis Hamilton in Mercedes. Dopo gli anni trascorsi in “prestito” alla Williams, il giovane pilota inglese merita la sua grande occasione.

È uno dei talenti più interessanti della Formula 1, non ci sono dubbi. Il fatto di guidare una monoposto non competitiva non gli impedito comunque di fare qualche exploit che ha dimostrato quanto superiore sia il suo potenziale. Inoltre, va ricordato che nell’unica occasione (GP Sakhir 2020) in cui è salito sulla Mercedes solamente la sfortuna gli ha impedito di vincere la gara.

LEGGI ANCHE -> Ferrari, attesa per la Sprint Race a Silverstone: c’è un’incognita per la Rossa

Mercedes F1, Russell non annunciato a Silverstone?

George Russell
George Russell (Getty Images)

In queste settimane sono circolate molte indiscrezioni che danno per certo il passaggio di Russell in Mercedes. E l’annuncio potrebbe arrivare proprio in occasione di questo weekend, quando la F1 andrà in scena a Silverstone.

Il pilota inglese al podcast F1 Nation ha smentito il fatto che ci sarà una comunicazione ufficiale in questo fine settimana: «Ho firmato con Mercedes cinque o sei anni fa, questa è l’unica cosa vera al 100%. Come tutti sanno, si prendono cura di me. Per quanto concerne il 2022, niente è firmato ancora e non ci sarà alcun annuncio a Silverstone. Questa è l’unica cosa che posso dire».

Smentita di facciata o veramente non verrà fatto alcun annuncio? Lo scopriremo in questi giorni. È normale che Russell non potesse eventualmente anticipare il comunicato Mercedes durante un’intervista. Spetta alla scuderia ufficializzare questo tipo di notizie, pertanto negare è una prassi in questi casi. Non rimane che attendere.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *