rinasce-la-rivarolese!-giochera-allo-storico-“torbella”-e-ripartira-dalla-terza-categoria

Rinasce la Rivarolese! Giocherà allo storico “Torbella” e ripartirà dalla Terza Categoria

Era nell’aria da qualche giorno, ma adesso c’è anche l’ufficialità: una splendida notizia per gli amandi del calcio dilettantistico genovese e ligure: rinasce la mitica, storica Rivarolese!

Tre anni fa i gloriosi “Avvoltoi” erano spariti di fatto dal panorama calcistico, dopo che la società tre anni fa si era unita al Rapallo, che da allora si era chiamato “Rapallo Rivarolese”. Insomma, fine del calcio nel popoloso quartiere genovese, trasferito a rinforzare la squadra levantina.

E qualche giorno fa, il colpo di scena. Il Rapallo ha annunciato che dalla prossima stagione abbandonerà il “Rivarolese” dalla propria denominazione sociale, e tornerà a chiamarsi con lo storico nome di Rapallo Ruentes.

E quasi in simultanea a Rivarolo, un gruppo di appassionati, capitanati da Moreno Menegatti, Ivo Bellinazzi e Fabio Rizzo hanno ufficialmente annunciato la nascita, o meglio la rinascita, della vecchia, cara Rivarolese.

C’è fermento a Rivarolo. La “Asd Rivarolese”, questo il nome della nuova società, sarà presentata ufficialmente alla cittadinanza martedi 31 maggio prossimo alle 16.00 nel cuore del quartiere, in Piazza Durazzo Pallavicini, nel corso di una festa con Musica, Giochi ed un torneo di Calcio Tennis; per tale occasione, è previsto un ampio resoconto su Entella TV (Canale 75 del Digitale terrestre, dopo aver aggiornato i canali), che dopo la riforma che è entrata in vigore dai primi di maggio si vede in tutta la Liguria. Il servizio andrà in onda nei giorni successivi alla presentazione.

Intanto, la locandina che campeggia  nei bar e nei ritrovi di Rivarolo, e che ha già ottenuto migliaia di visualizzazione sui Social, ha un titolo molto chiaro: “Grandi e piccini, la Rivarolese è in festa: festeggiate con noi la rinascita della Rivarolese”.

I programmi sono top secret, e verranno rivelati durante la festa.

“Siamo orgogliosi di ufficializzare la nascita della Polisportiva Rivarolese – dice soddisfatto Moreno Menegatti, ex giocatore avvoltoio – con il calcio che torna con autorità tra le mura amiche dello storico campo Torbella. La nostra intenzione è di stare accanto ai nostri giovani calciatori e a tutti gli appassionati di calcio del quartiere. Nei prossimi giorni, tramite la nostra pagina Facebook,  pubblicizzeremo le date degli eventi che saranno organizzati sul territorio per coinvolgere la cittadinanza nel nostro progetto”.

-Avete già deciso i vertici societari? “Si, il Presidente sarà Ivo Bellinazzi, suo vice Fabio Rizzo;  con noi collaborerà in maniera decisa il San Teodoro Keitzmaja degli amici Alessio Bellinazzi e Fabio Guido”.

Quindi l’appello dei tre soci fondatori: “Amici di Rivarolo e dintorni, non perdete tempo! Se voi, vostro figlio, un parente o un amico, ha voglia di tornare ad indossare gli storici colori giallorossoneri o di aiutare la Rivarolese nella rinascita, mettetevi in contatto con noi in chat (c’è una bella pagina facebook) o scriveteci all’indirizzo mail asdrivarolese@gmail.com e vi forniremo tutte le informazioni che vorrete… Perché il primo amore non si scorda mai!”.

Top secret la nuova maglia, ma c’è da giurarci che con ogni probabilità sarà identica o quasi quella della vecchia Rivarolese, giallorossonera; trapela anche la notizia che dovrebbe nascere anche un logo per i più piccini, denominato “Stellin”, nomignolo genovese che si da ai bambini e che ricorda la stella da sempre presente sulla maglia degli Avvoltoi.

La strada è tracciata. Gli obiettivi? “Intanto rifar nascere la società – dice Ivo Bellinazzied è già molto importante; quindi la partenza dalla Terza Categoria, con la voglia di divertirsi soprattutto e poi di riportare in alto i gloriosi avvoltoi.

Ricordiamo che agli albori della sua storia la Rivarolese disputò per alcuni anni il campionato nazionale, l’allora Serie A; sul suo campo di gioco, il “Torbella”, che prende il nome dal torrente che attraversava il paese, affrontò squadre come il Milan, l’Inter e la Juventus; in una occasione i bianconeri furono sconfitti per 2-0 in campionato, di fronte a quasi 5.000 spettatori, il 15 ottobre 1922.

In tempi più recenti (ma comunque ormai lontani, fine anni ’70) la Rivarolese di Felice Giro giocava in Serie D ed ogni anno disputava una amichevole con l’Avellino di Luis Vinicio, allora in serie A.

Ed ora, si riparte finalmente, dalla Terza categoria.

Ma il trio Menegatti-Bellinazzi-Rizzo ha le idee chiare: la strada è tracciata!

un saluto da FRANCO RICCIARDI

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.