Quanto vale Villa Certosa, residenza di Silvio Berlusconi: è tra le più care al mondo

quanto-vale-villa-certosa,-residenza-di-silvio-berlusconi:-e-tra-le-piu-care-al-mondo




Berlusconi arriva a Villa Zeffirelli: le foto della sua lussuosa casa a Roma

Silvio Berlusconi, negli anni Settanta, ha acquistato da Gianni Onorato, proprietario della rete televisiva ‘La voce sarda’, una villa situata a Porto Rotondo, una frazione di Olbia, nei pressi di Punta Lada, in Sardegna. L’ex premier ha poi ristrutturato e ampliato quella che nel 2004, con decreto del governo, è diventata la “sede alternativa di massima sicurezza per l’incolumità del presidente del Consiglio”. Nel 2012 si è diffusa la notizia della messa in vendita della splendida Villa Certosa per una cifra compresa tra i 450 e i 470 milioni di euro: prontamente smentita dall’avvocato di Silvio Berlusconi, Niccolò Ghedini. Ma quanto vale, oggi, l’abitazione?

Quanto vale Villa Certosa, la proprietà in Sardegna di Silvio Berlusconi

Villa Certosa ha ospitato capi di Stato o di governo del calibro di George W. Bush, Tony Blair, Mirek Topolánek, Vladimir Putin, José Zapatero e José María Aznar. L’ultima valutazione ufficiale della proprietà si trova in una perizia tecnica: un documento firmato dal geometra di fiducia di Berlusconi, Francesco Mangano, secondo cui il valore ammonta a 259 milioni 373 mila 950 euro. La valutazione è aggiornata al 19 gennaio 2021.

Nei documenti della perizia si fa riferimento a caratteristiche strutturali notevoli:

  • 68 stanze;
  • un’autorimessa di 181 metri quadrati e altri 174 posti auto;
  • 4 bungalow, di cui due accatastati A/2 (abitazioni civili);
  • 2 immobili, chiamati Cactus e Ibiscus;
  • un teatro;
  • una torre fronte teatro;
  • una serra;
  • una palestra;
  • un orto medicinale di 297 metri quadrati;
  • un parco di 580.477 metri quadrati.

Villa Certosa tra le più costose al mondo: le offerte respinte da Berlusconi

Il valore della perizia è comunque probabilmente inferiore a quello che sarebbe il prezzo di mercato, ammesso che un giorno Silvio Berlusconi decidesse di metterla in vendita. Al momento, anche basandosi sul valore della perizia, è già tra le ville più costose al mondo (sicuramente più cara di quella appena venduta dagli stilisti Dolce e Gabbana).

Nel 2019, per esempio, la Campari ha venduto Villa Les Cèdres (a Cap-Ferrat, in Costa Azzurra) per 200 milioni di euro. Era appartenuta al re del Belgio e poi ai fondatori del marchio Grand Marnier (un noto liquore) e a lungo considerata la residenza più cara al mondo. Ad acquistarla, il miliardario ucraino Rinat Akhmetov.

Sembra che negli ultimi 15 anni Silvio Berlusconi abbia respinto diverse offerte avanzate da miliardari di tutto il mondo:

  • nel 2009 avrebbe rifiutato un’offerta di 450 milioni di dollari proveniente dagli Emirati Arabi;
  • nel 2010, secondo la stampa spagnola, un imprenditore iberico avrebbe proposto 400 milioni di dollari;
  • nel 2015, infine, si dice sia stato lo stesso Berlusconi a mostrare la residenza al figlio del re d’Arabia, chiedendo 500 milioni di dollari.