protezione-civile-di-ventimiglia,-il-giallo-dei-volontari-“scomparsi”

Protezione civile di Ventimiglia, il giallo dei volontari “scomparsi”

Ventimiglia. Trentotto volontari “scomparsi” in poche ore. E’ giallo, nella città di confine, sui nominativi della Protezione Civile L. Veziano di Ventimiglia, cancellati da un giorno all’altro dallo ZeroGis: la piattaforma informatica sulla quale vengono registrati tutti i movimenti dei volontari, dalla loro iscrizione agli interventi effettuati.

Tra il 31 maggio e il 3 giugno, qualcuno si è introdotto nel sistema e ha cancellato, uno ad uno, i nominativi di 38 volontari, lasciandone solo tre che risultano attualmente iscritti. Ad avere le credenziali per l’accesso alla piattaforma è, solitamente, il solo capo squadra (in questo caso l’ex referente Sabina Camarda), ma non c’è modo di sapere chi abbia effettivamente cancellato i nominativi. Sta di fatto che in Comune, lettere di dimissioni non ne sono arrivate, ma i volontari risultano ugualmente scomparsi.

E ieri, quando il nuovo referente della Protezione Civile Veziano, Flavio Gorni, ha effettuato l’accesso, di iscritti ne risultavano solo tre.

A differenza delle lettere di dimissioni, mai pervenute, a palazzo sono invece arrivate due multe stradali dall’Ungheria: i volontari le hanno prese quando, senza autorizzazione, si sono recati al confine con l’Ucraina per portare un carico di aiuti umanitari. Si tratta di due sanzioni da circa 140 euro ciascuna dovute al mancato pagamento del pedaggio autostradale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.