New York – Più Mosca alza la voce e minaccia, più Washington si convince che la sua strategia sta funzionando. Questo non significa una deriva verso scelte irresponsabili, anzi. Semmai è vero il contrario, come dimostra proprio l’accordo del G7 sul tetto al prezzo del petrolio russo, voluto dagli americani allo scopo di ridurre le entrate di Putin senza peggiorare la crisi energetica.