plusvalenze:-domani-prima-udienza-al-tribunale-federale.-il-genoa-rischia-solo-un’ammenda-per-il-caso-rovella

Plusvalenze: domani prima udienza al Tribunale Federale. Il Genoa rischia solo un’ammenda per il caso Rovella

Rovella controlla il pallone (foto Genoa cfc Tanopress)



Prenderà il via domattina al Tribunale Federale Nazionale a Roma il processo sportivo per le plusvalenze sospette. Sono coinvolti 11 club: Juventus, Napoli, Sampdoria, Pro Vercelli, Genoa, Parma, Pisa, Empoli, Chievo, Novara e Pescara. In una seconda tranche c’è anche l’Inter.

Riguardo al Genoa, la Procura Figc ha deferito quattro manager: Enrico Preziosi, Giovanni Blondet, Diodato Abagnara e Alessandro Zarbano. I magistrati inquirenti hanno accusato il club di aver registrato plusvalenze fittizie per 12 milioni derivanti alla cessione di Rovella alla Juventus, riporta Calcio e Finanza, con un incremento fittizio delle immobilizzazioni immateriali per 15 milioni di euro per gli acquisti di Portanova e Petrelli dalla Juventus. Secondo l’accusa, le operazioni hanno avuto l’effetto sul patrimonio netto del club: nel bilancio annuale chiuso al 31 dicembre 2020, il patrimonio netto rettificato da 14,3 a -3,6 milioni; in quello trimestrale al 31 marzo 2021 patrimonio netto rettificato da -6,2 a -32,4 milioni.

In totale, sempre secondo quanto sostenuto dalla Procura federale, l’impatto sul patrimonio netto è di oltre 25 milioni di euro al 31 marzo 2021. Tuttavia queste cifre, secondo l’accusa non hanno avuto conseguenze sulla possibilità del club di iscriversi o meno al campionato o di rispettare gli altri parametri finanziari: ciò ha comportato il deferimento del Grifone soltanto per l’illecito amministrativo, che prevede al massimo una sanzione pecuniaria.



Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.