‘peridot’-e-il-nuovo-gioco-in-realta-aumentata-che-unisce-‘pokemon-go’-e-‘tamagotchi’

‘Peridot’ è il nuovo gioco in realtà aumentata che unisce ‘Pokémon Go’ e ‘Tamagotchi’

Dopo il successo mondiale di Pokémon Go, lo sviluppatore Niantic ha annunciato la sua nuova avventura in realtà aumentata: si chiama Peridot e spinge il giocatore a prendersi cura di piccole creature magiche da allevare. Si tratta in sostanza di un incrocio tra Pokémon e un Tamagotchi.

Niantic ha pubblicato anche un teaser di Peridot, che però non mostra il gioco in sé. Al centro dell’esperienza ci sono delle piccole creature che si sono risvegliate dopo migliaia di anni di sonno, in un mondo molto diverso da quello che conoscevano. I giocatori dovranno aiutarli per sfuggire dall’estinzione.

Bisognerà nutrirle, farle crescere e diventare adulte. A differenza però di Pokémon Go, non ci sarà nessun mostro da catturare o da far scontrare, dato questi animali non sono portati per la lotta. E diversamente dai Tamagotchi, le creature non moriranno se trascurate troppo a lungo. Le intenzioni dello sviluppatore sono quindi chiare: non è stato inserito alcun elemento punitivo per i giocatori, ma solo premi per chi continua a giocare.

Insomma le lacrime per i Tamagotchi defunti appartengono al passato.

Ciò che contraddistingue Peridot è l’unicità dei personaggi che si incontreranno, grazie a una combinazione di asset grafici creati a mano e una generazione procedurale. Niantic ha dichiarato che ogni animale avrà un proprio DNA, e il sistema di riproduzione garantirà la nascita di creature sempre diverse.

Sono comunque presenti diversi archetipi di animali, dagli unicorni ai ghepardi, passando per pavoni, conigli e pesci pagliaccio. Compito del giocatore sarà anche quello di far prosperare la specie, ibridandola con altre per creare piccoli esseri completamente nuovi.

Il gioco in sé rispecchia tutto ciò a cui Ninatic ha abituato gli appassionati, cioè un titolo che fa largo uso del posizionamento e che chiede al giocatore di uscire nel mondo reale alla ricerca delle creature.

Bisognerà passeggiare per cercare i nidi necessari per la riproduzione, trovare cibo e soddisfare i bisogni del proprio Peridot. L’esperienza centrale rimane quindi sociale e altamente interattiva, dato che i Peridot utilizzano una intelligenza artificiale che permette di riconoscere diverse superfici del mondo reale come terra, sabbia, acqua, erba e fogliame, e reagire di conseguenza.

Ad esempio, se si fa comparire un Peridot su una spiaggia, questo scaverà alla ricerca di oggetti utili. All’interno del gioco è stato inserita anche la possibilità per i giocatori di scambiare le proprie esperienze in una sorta di social network.

Dopo l’enorme successo di Pokémon Go, Niantic si è concentrata su altre proprietà intellettuali come Pikmin, Harry Potter e Transformers. Peridot è il primo titolo originale e non di franchise dai tempi di Ingress, videogiocò in realtà aumentata che ha fatto il suo debutto nel 2012.

Meet our latest, real-world adventure: @playperidot. Pre-register here: https://t.co/6M64eUJ26h https://t.co/chZxdeEVWX

— ? Peridot (@NianticLabs) April 13, 2022

La data di uscita non è stata ancora annunciata, ma Peridot sarà protagonista di un “soft launch” in mercati selezionati da questo mese per i giocatori su Android e iOS. Altri mercati saranno inclusi in futuro per ulteriori test, poi avverrà il lancio ufficiale in tutto il mondo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.