Il tifoso che molestò Greta Beccaglia rischia il processo. La procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio per Andrea Serrani, accusato di violenza sessuale. Il ristoratore marchigiano e tifoso della Fiorentina molestò la giornalista durante la diretta tv dall’esterno dello stadio di Empoli, al termine della partita. La vicenda risale al 27 novembre 2021 e per la procura quella di Serrani non fu una semplice bravata, motivo per il quale ha chiesto il rinvio a giudizio. Stando a quanto riportato da La Nazione, la cronista 27enne, assistita dall’avvocato Leonardo Masi, si costituirà parte civile nell’eventuale processo.

Invece l’altro tifoso, toscano di 45 anni, che quella stessa sera avrebbe importunato verbalmente Greta Beccaglia resta indagato. Identificato grazie alle telecamere interne dello stadio, è già stato raggiunto dal Daspo, quindi non potrà accedere allo stadio per due anni. Le telecamere erano state fondamentali anche per individuare Andrea Serrani dopo quanto accaduto con la giornalista.

ANDREA SERRANI SI GIUSTIFICÒ “SOLO GOLIARDIA, NO…