Non una, ma ben due volte positiva al Covid 19 nel giro di 20 giorni. È il caso d’infezione più ravvicinata mai registrato. È capitato a un’operatrice sanitaria spagnola che, nonostante vaccino e booster, è risultata positiva per due volte di fila.

Papa Ratzinger, l'ora della paura: Padre Georg positivo al Covid, il tam tam in Vaticano

La prima volta la donna è risultata positiva alla variante Delta mentre la seconda alla variante Omicron. Questo caso eccezionale è stato riportato in occasione del congresso della società europea di malattie infettive e microbiologia clinica. Il caso della doppia infezione così ravvicinata è il primo registrato e documentato. A renderlo di dominio pubblico è stata Cristina Gutiérrez Fornés, dell’Institut Català de Salut a Tarragona, la quale sottolinea che la probabilità di reinfezione anche dopo il vaccino e il booster è assolutamente possibile. Dato che evidenzia come Omicron sia in grado si scavalcare l’immunità da vaccino e l’infezione da Covid.

Covid: report Fiaso, scendono ancora ricoveri, giù del 5,3%

La 31enne era risultata positiva il 20 dicembre al tampone molecolare di routine che si effettua negli ospedali agli operatori sanitari. Asintomatica, si è negativizzata per poi risultare nuovamente positiva il 10 gennaio, questa…