nothing-lancia-phone-(1),-lo-smartphone-minimalista

Nothing lancia Phone (1), lo smartphone minimalista

Nel mare magnum della telefonia mobile, sposta di più una sapiente campagna marketing con teaser continui che il prodotto in sé. Uno come Carl Pei, già co-fondatore di OnePlus, lo sa benissimo. Negli anni in cui OnePlus One muoveva una massa critica minima in confronto ai big del settore ma cospicua per una neonata azienda, Pei ha saputo costruire attorno ad un marchio una community di appassionati hi-tech, che hanno seguito OnePlus fino alla trasformazione della startup in vera e propria impresa internazionale.

Oggi la storia si ripete con Nothing.

Con sede a Londra, la volontà della compagnia è quella di porsi come alternativa controcorrente nel segmento mobile, proponendo uno smartphone dal prezzo accessibile e pieno zeppo di particolarità. Phone (1), già a prima vista, è diverso: 900 led posteriori si illuminano alla ricezione di telefonate e notifiche, con motivi personalizzabili, mentre la maglia costruttiva sembra arrivare direttamente dalla USS Enterprise di Star Trek.

Come è fatto

Andiamo al sodo: Phone (1) è dotato dei già citati led chiamati “Glyph”, di una doppia fotocamera da 50 MP, del sistema operativo Nothing OS, di un display OLED a 120 Hz e di un chipset Qualcomm Snapdragon™ 778G+. Con una lista d’attesa di oltre 200.000 preordini e offerte superiori a 3.000 dollari per le prime 100 unità in serie, il Phone (1) è uno dei prodotti tecnologici più attesi degli ultimi anni.

L’interfaccia Glyph rappresenta un nuovo modo di comunicare che aiuta a ridurre al minimo il tempo trascorso sullo schermo. Un schema luminoso composto da 900 led indica chi sta chiamando e segnala le notifiche delle app, lo stato di carica e molto altro. È sufficiente associare i singoli contatti a una suoneria, ciascuno con un modello Glyph unico, per vedere i led accendersi.

Nothing Phone (1) presenta un retro trasparente con un design composto da oltre 400 componenti: telaio in alluminio riciclato al 100% con il 50% dei componenti in plastica realizzati con materiali bio o riciclati post-consumo.

 

La fotocamera

La doppia fotocamera è composta da due sensori da 50 MP, con la fotocamera principale alimentata da un Sony IMX766. L’apertura wide ƒ/1.8 si accompagna alla doppia stabilizzazione dell’immagine e ai video a colori a 10 bit. Le funzioni intelligenti come “Modalità Notte” e “Rilevamento Scena” completano le impostazioni. La particolarità? Impostando l’interfaccia Glyph alla massima luminosità è possibile illuminare i soggetti ravvicinati con una luce delicata. Quasi come una ring light portatile, ma senza la durezza del flash.

 

Il dispositivo promette 18 ore di utilizzo ad ogni ricarica e due giorni in stand-by. Raggiunge il 50% di carica in soli 30 minuti. E può alimentare anche prodotti come i Nothing Ear (1) con una ricarica inversa da 5W. La bobina di ricarica Glyph si illumina per indicare che la ricarica inversa è in corso.

Dove e a quanto

Phone (1) è disponibile nelle colorazioni bianco e nero con tre diversi modelli tra cui scegliere:

  • 8GB/128GB, disponibile solo in nero a €499
  • 8GB/256GB disponibile in bianco e nero a €529
  • 12GB/256GB disponibile nei prossimi mesi in bianco e nero a €579

Le vendite di Phone (1) inizieranno il 21 luglio alle ore 8:00 in oltre 40 paesi in tutto il mondo, tra cui anche l’Italia, su nothing.tech e presso una selezione di partner ufficiali.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.