no!-questo-non-e-il-video-dell’incrociatore-moskva-mentre-viene-colpito

No! Questo non è il video dell’incrociatore Moskva mentre viene colpito

La perdita dell’incrociatore missilistico Moskva, affondato nel Mar Nero, desta la curiosità di molti. In mancanza di un video, ne è circolato attribuito al momento esatto dell’esplosione. Le riprese, in questo caso, sono false e prese da una clip molto più lunga di un test missilistico del 2013, in Norvegia.

Per chi ha fretta

  • Il video viene attribuito all’incrociatore russo Moskva, affondato nel Mar Nero.
  • Il video è una porzione di una clip del 2013 su un test missilistico norvegese.
  • Il video è stato manipolato, tagliandolo in verticale e riflettendolo.

Analisi

Ecco uno dei post che ha condiviso il video attribuito alla nave russa Moskva:

A diffondere il girato sono stati canali pro Ucraina, come nel caso dell’account Twitter @With_Ukraine: «How “Moscow” burns: a video of the explosion of a Russian cruiser after being hit by a Ukrainian missile was published by the founder of the Azov Regiment, Andriy Biletsky» scrive l’account Twitter ucraino.

Un video norvegese del 2013

In realtà si tratta di un video pubblicato su Youtube nel 2013 riguardo un test missilistico norvegese.

Video alterato

Il video originale è stato tagliato per fornire un formato stile mobile, in verticale, ma non è stata l’unica modifica: l’immagine è stata riflessa.

Il gruppo Telegram

A fine filmato è presente un watermark evidente, quello del canale Telegram Cорока новости. Ecco il post, il quale non sostiene che si tratti dell’incrociatore russo: «Ecco come lavora un missile Neptune».

Conclusioni

Il video non rappresenta affatto l’incrociatore russo affondato nel Mar Nero. Si tratta di una ripresa di un test missilistico norvegese risalente al 2013.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.