nell’acquario-di-cala-gonone-e-arrivata-“ispera”:-e-il-primo-squalo-nato-solo-da-una-femmina

Nell’acquario di Cala Gonone è arrivata “Ispera”: è il primo squalo nato solo da una femmina

Si tratta del primo caso di fecondazione per partenogenesi documentato tra gli squali palombo

http://www.dailynautica.com/

Ispera, il primo squalo palombo nato per partenogenesi da una sola femmina, senza l’intervento di un maschio

I biologi marini dell’acquario di Cala Gonone, in provincia di Nuoro, devono aver sgranato gli occhi quando si sono accorti che uno dei due esemplari di squali palombo che conservavano in una della grandi vasche era incinta. E non solo perché non è frequente che questi animali si riproducano in cattività, ma soprattutto perché nella vasca c’era solo due esemplari di squalo, ed erano entrambe femmine! 

No, no, niente miracoli! C’è una spiegazione scientifica. La fecondazioni per partenogenesi, in altre parole, la fecondazione senza l’intervento di esemplari maschi, è un fenomeno già studiato dalla biologia per altre speci di pesci, anche se rimane comunque la primissima volta che viene documentato per lo squalo palombo. A confermarlo, dopo un anno di studi, è stato  l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, che ha portato a termine le analisi genetiche sui campioni biologici degli esemplari dell’acquario di Gonone.

Ispera, così i biologi hanno battezzato la piccola squalo femmina, pesava alla nascita, lo scorso maggio, 1.200 grammi ed era lunga 45 centimetri. Dopo un anno di studi, in una speciale vasca curatoriale, ora Ispera è pronta per essere esibita al pubblico che si reca in questo piccolo paese della Sardegna orientale, abbracciato dall’azzurro golfo di Orosei. Ed è il caso di dire che Ispera somiglia in tutto e per tutto alla mamma, in quanto la partenogenesi altro non è che una sorta di clonazione del genitore. 

La nascita per partenogenesi di Ispera sarà di fondamentale importanza per fare luce sul sistema riproduttivo degli squali che è tra i più complicati di tutti gli animali. A differenza degli altri pesci, infatti, gli squali non seguono un processo di fecondazione esterna e la femmina della specie viene fecondata tramite accoppiamento col maschio. 

Le loro strategie riproduttive sono tra le più varie: ci sono specie ovipare cioè che si riproducono tramite uova, che poi depongono nell’ambiente, e specie vivipari, dove le femmine trattengono l’uovo in grembo fino alla completa maturazione. A questo ricco campionario, oggi, grazie ad Ispera, che in sardo significa “speranza”, si aggiunge anche la partenogenesi. 

La foto è tratta dal sito dell’Acquario di Cala Gonone

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

  • 26 Aprile 2022

Ancora una volta la NSS Charter di Simone Morelli si conferma la principale realtà produttiva nel settore del noleggio di imbarcazioni da diporto in Sardegna

Un mare di libri

    Edizioni Il Frangente ha “diviso” in tre il portolano cartografico della Sardegna, per offrire al diportista uno strumento ancora più agevole da consultare, con la precisione di sempre

    Ambiente

    Sulla spiaggia di San Giorgio di Sciacca (Agrigento) uno squalo azzurro ha partorito in spiaggia 9 piccoli. A soccorrerlo sono state quattro donne, con il supporto della Guardia Costiera

    Cronaca

    La nave Moby Bastia è venuta in contatto con dei residui subacquei di reti da pesca incautamente abbandonati in mare. Le immagini del traghetto paurosamente sbandato, mentre torna in porto

    Un mare di libri

      Il Portolano Imray Corsica e Nord Sardegna torna in libreria in versione rivista e aggiornata, alla sua quinta edizione, con i consigli di Madeleine e Stephan Strobel

      Nautica

      • 28 Maggio 2021

      I lavori sul Marina Cala dei Sardi hanno riguardato l’integrazione delle strutture a mare con dei frangiflutti

      Related Posts

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.