sicilia

Mezzogiorno, 16 maggio 2022 – 14:44

La miccia innescata dal presidente dell’Antimafia che ha stigmatizzato il governatore per il suo incontro con Marcello Dell’Utri

di Clara Bianchi

Quando la mafia tentava un attentato contro di me, per aver revocato un appalto miliardario, il deputato Claudio Fava si limitava a commemorare suo padre, al cui ricordo mi sono sempre unito in ogni occasione, ben prima di assumere ruolo di governo locale. L’insulso perbenismo di questo personaggio, invece, una violenza alla costituzione e alla moralit pubblica. Si infiamma la polemica tra il governatore della Sicilia e il presidente dell’Antimafia regionale. Fava ha puntato il dito contro Musumeci, “reo” di essere andato a cercare Marcello Dell’Utri, condannato per mafia, chiedendo un’intercessione con Berlusconi per la propria ricandidatura. Sono d’accordo anche con il giudice Morvillo, ha detto, ancora Fava. Musumeci si tenga lontano, il 23 maggio e il 19 luglio, da chi ricorda i nostri morti.

La replica del governatore

Pronta la replica di Musumeci: Si dovrebbe vergognare, aggiunge il presidente della Regione in un post pubblicato su Facebook, perch un parolaio che vive di rendita e cerca ogni giorno un titolo di giornale, mentre…