muore-a-39-anni:-la-famiglia-chiede-l’autopsia-ed-il-sequestro-della-cartella-clinica.

Muore a 39 anni: la famiglia chiede l’autopsia ed il sequestro della cartella clinica.

Muore a 39 anni durante un ricovero in TSO: la famiglia denuncia l’ospedale e chiede il sequestro della cartella clinica.

Muore a 39 anni e la famiglia agisce per vie legali. Succede all’ospedale del mare a Napoli.

Il ragazzo, in visita alla famiglia grazie al permesso ottenuto dalla comunità in cui si stava disintossicando, si era presentato ai Carabinieri lo scorso 8 giugno con tematiche persecutorie.

I militari si sono affidati al soccorso territoriale ed è scattato il ricovero in regime di TSO.

La famiglia è stata poi avvisata telefonicamente di una polmonite non covid insorta durante il ricovero.

La mattina del 18 giugno, invece, la telefonata del medico avvisava i genitori della morte del giovane.

La famiglia, attraverso l’avvocato Giuliano Sorrentino ha chiesto l’autopsia ed il sequestro della cartella clinica.

L’articolo Muore a 39 anni: la famiglia chiede l’autopsia ed il sequestro della cartella clinica. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *