di Laura Zangarini

La rivelazione del 4 volte campione olimpico nel documentario Bbc «The Real Mo Farah». Il vero nome dell’atleta è Hussein Abdi Kahin

Sir Mo Farah è stato portato illegalmente nel Regno Unito da bambino, e costretto a lavorare come domestico. La star olimpica ha rivelato alla Bbc che il nome Mohamed Farah gli è stato dato dalle persone che da coloro che lo hanno portato via da Gibuti: il suo vero nome è Hussein Abdi Kahin. A nove anni, una donna che non aveva mai incontrato lo ha caricato su un aereo per portarlo nel Regno Unito, dove è stato costretto a prendersi cura dei figli di un’altra famiglia.

Il maratoneta aveva raccontato in precedenza di essere arrivato in Gran Bretagna dalla Somalia con i suoi genitori come rifugiato. Ma nel documentario della Bbc «The Real Mo Farah» («Il vero Mo Farah»), andato in onda la scorsa settimana, l’atleta rivela che i suoi genitori non sono mai stati in Inghilterra: sua madre e due fratelli vivono nella loro fattoria di famiglia nello stato separatista del Somaliland, uno Stato indipendente dell’Africa orientale senza alcun riconoscimento della comunità internazionale. Suo padre, Abdi, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco durante la guerra civile: Mo aveva quattro anni. La donna che lo ha portato…