medvedev:-“odio-gli-occidentali,-vogliono-la-nostra-morte”.-le-reazioni-a-ovest

Medvedev: “Odio gli occidentali, vogliono la nostra morte”. Le reazioni a Ovest

Roma 8 giu – Dmitry Medvedev contro gli occidentali. In modo gravissimo, esplicito, risentito, probabilmente anche esasperato, come si legge anche sull’Ansa.

Medvedev e l’odio per gli occidentali

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, oltre che ex presidente della Federazione, spara a zero contro i nemici ad Ovest. E in modo grave, inutile negarlo, in un momento in cui sembra complicatissimo riuscire a trovare una quadra in un conflitto che sembra potenzialmente eterno. Dmitry Medvedev esprime tutto il suo odio contro gli occidentali. Un odio che probabilmente è anche esasperazione, ma che in ogni caso non giustifica certi toni, molto gravi in una situazione del genere. Per Medvedev in nemici della Russia sono “bastardi e imbranati”. Lo scrive, sul suo canale Telegram, partendo da questa premessa: “Mi viene spesso chiesto perché i miei post sono così duri”.

E proseguendo poi così: “La risposta è che li odio. Sono bastardi e imbranati. Vogliono la nostra morte, quella della Russia. E finché sono vivo, farò di tutto per farli sparire”. Ad Ovest, si reagisce con la stigmatizzazione – in questo caso difficile da non appoggiare – delle parole del politico russo. E perfino Luigi Di Maio non può che dirne – sempre in questo caso – una giusta: “Gravissime e pericolose le affermazioni di Medvedev. Sono parole inaccettabili, che ci preoccupano fortemente anche perché arrivano dal vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo. Non è un segnale di dialogo, non è un’apertura verso un cessate il fuoco, non è un tentativo di ritrovare la pace, ma sono parole inequivocabili di minaccia verso chi sta cercando con insistenza la pace. È doveroso smettere di alimentare tensioni con provocazioni e minacce. Le affermazioni che arrivano oggi, invece, non lasciano dubbi e allontanano da parte russa la ricerca della pace. Piuttosto danno linfa a una campagna d’odio contro l’Occidente, contro quei Paesi che stanno cercando con insistenza la fine delle ostilità in Ucraina”. Certo, qualcuno dovrebbe spiegare a Di Maio lo stesso concetto che lui pretende di insegnare, ma qui – per l’appunto – i toni ormai sono quelli sbagliati da parte di tutti.

Frasi gravi come quelle di Biden: serve calma da parte di tutti

Le due parti sono in tensione perenne e senza possibilità apparente di stemperare i toni. E l’ex numero uno del Cremlino non si è saputo controllare. In questa fase storica la diplomazia è necessaria come non mai. Come Joe Biden e le sue numerose uscite fuori dalla logica di qualsiasi dialogo erano da rimarcare, così oggi va fatto con Medvedev. E’ interesse di tutti gli italiani e degli altri europei che questa guerra finisca il più presto possibile. Per farlo, la calma è una prerogativa assoluta. L’unico che sta dimostrando realmente di esercitarla è Recep Erdogan. Per interessi propri, evidente e logico. Dovremmo imparare anche noi. Giusto riprendere Medvedev, altrettanto giusto sarebbe riprendere un minimo tavolo negoziale, oltre che quello per inviare armi.

Stelio Fergola

L’articolo Medvedev: “Odio gli occidentali, vogliono la nostra morte”. Le reazioni a Ovest proviene da Il Primato Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.