mascherine-etiche-e-sostenibili:-gli-obiettivi-di-ekiplabs

Mascherine etiche e sostenibili: gli obiettivi di EkipLabs

Il successo di un’azienda passa anche dal suo impegno nei confronti della sostenibilità ambientale e dell’impegno sociale, valori cruciali soprattutto in un momento così delicato, dove è necessario il contributo di tutti per uscire dalla crisi economica e sanitaria causata dal Covid-19.

Con questa consapevolezza, nasce EkipLabs, startup operativa in provincia di Brescia, specializzata nella produzione di mascherine e presidi medicali. Nata da un processo di diversificazione, l’azienda si è impegnata fin da subito per salvaguardare l’ambiente e per incrementare il livello occupazione nel territorio in cui opera.

EkipLabs: idea, nascita, sviluppo della startup

EkipLabs nasce nel mese di marzo 2020, da un attento processo di diversificazione operato all’interno del Gruppo Metalmeccanico Mora, fondato negli anni Novanta dai fratelli Giuseppe e Massimo Mora a Prevalle (BS).

La startup è specializzata nella produzione di mascherine FFP2 – IG·Mask e altri presidi medicali, come le mascherine chirurgiche IG·Mask Medical e il Telo Coprisedile IG·Clean. Dal mese di luglio 2021 la produzione si è ampliata con l’immissione del mercato di mascherine FFP3 IG·Mask3.

Qualità, innovazione e tracciamento della filiera sono alcuni dei principali punti fermi dell’azienda, garantiti da diverse certificazioni, tra cui la ISO 9001. La formazione e la specializzazione sono costanti, allo stesso tempo, la produzione dei DPI e altri articoli viene effettuata in ambiente protetto: processi e prodotti sono sottoposti a continui controlli di qualità. Il tracciamento dei lotti è garantito.

Il successo è determinato anche da investimenti in Ricerca e Sviluppo. Ma nell’attività di EkipLabs hanno un ruolo cruciale anche la sostenibilità ambientale e il supporto sociale. Insomma, siamo davanti a una realtà aziendale in espansione, da cui prendere ispirazione.

Mascherine etiche: EkipLabs e l’impegno verso il sociale

L’azienda da sempre mette in primo piano le risorse umane: le persone e la loro professionalità sono un patrimonio da tutelare e valorizzare. Infatti, si mira sempre al massimo benessere dei dipendenti e si cerca, con ogni mezzo, di incentivare la loro crescita, anche tramite aggiornamento e formazione costanti. D’altronde, la volontà di diversificare la produzione si concretizza proprio agli inizi della pandemia, per proteggere i dipendenti e prevenire eventuali crisi e blocchi produttivi.

Allo stesso tempo, EkipLabs vuole monitorare e soddisfare i bisogni della società, evolversi con essa. E per fare ciò, ha attuato diverse iniziative volte a ridistribuire il valore generato. Una di queste è la collaborazione con la cooperativa sociale A Mano a Mano: 18 persone lavorano attivamente nel reparto confezioni. Tramite questo progetto si vuole offrire ai più fragili, la possibilità di inserirsi o re-inserirsi nel mondo del lavoro in modo permanente.

I dipendenti del Gruppo nel 2021 sono 70, di cui 20 di EkipLabs, ai quali si aggiungono anche i 18 collaboratori della Cooperativa A Mano a Mano.

EkipLabs QuiFinanza

Sostenibilità ambientale: EkipLabs e l’economia circolare

Accanto all’impegno sociale, il Gruppo Mora persegue da sempre l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale. E ciò avviene anche in EkipLabs.

Le linee produttive di mascherine e altri presidi medicali sono gestite in modo da riusare i residui di produzione e tagliare gli scarti, in un’ottica di economia circolare.

L’obiettivo per il futuro è consolidare il posizionamento sul mercato di riferimento e investire ulteriori 1,2 milioni di euro nella crescita, nella tutela ambientale e sociale. Informazioni e aggiornamenti circa produzione, iniziative sociali e sostenibili sono presenti all’interno del sito web di EkipLabs.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *