maria,-tsrm:-fare-vaccini-si,-incannulare-la-vena-no?-c’e-qualcosa-che-non-torna.

Maria, TSRM: fare vaccini sì, incannulare la vena no? C’è qualcosa che non torna.

Maria, TSRM: fare vaccini ci è consentito ma non incannulare la vena per il mezzo di contrasto. C’è qualcosa che non torna.

Maria, TSRM, ci ha scritto una lettera destinata a far parlare.

“Gentile AssoCareNews.it,

vi scrivo perchè è bene parlare di un’assurdità. Sono fieramente una TSRM e sono una di quelle che si è resa disponibile a far la propria parte nella campagna vaccinazione.

Ma una domanda sorge spontanea: ci avete autorizzato a fare un vaccino, che è una iniezione a tutti gli effetti. Perchè invece non possiamo incannulare una vena?

La cosa assurda (e che tutti sanno) è che tantissimi di noi prendono già le vene per fare il mezzo di contrasto!

Avviene per necessità, per assenza dell’infermiere o perchè l’infermiere è richiamato a fare altro da qualche emergenza.

Insomma, ricapitolando: questo famoso skill mix vale solo quando abbiamo da cedere competenze. E quando potremmo semplicemente incannulare una vena dobbiamo aspettare l’infermiere?

Spero qualcuno mi sappia rispondere, magari il ministro.

Maria”.

L’articolo Maria, TSRM: fare vaccini sì, incannulare la vena no? C’è qualcosa che non torna. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *