“maddie-e-sepolta-in-algarve.-posso-dare-le-coordinate-precise”:-un-noto-sensitivo-indica-la-svolta

“Maddie è sepolta in Algarve. Posso dare le coordinate precise”: un noto sensitivo indica la svolta

Maddie

«Penso e ho avuto la chiara intuizione che Maddie sia morta e che sia stata uccisa da un pedofilo. Vedo Maddie sepolta. E posso dare le coordinate precise al metro». Nel mistero della scomparsa della piccola Maddie Mccann fa irruzione un sensitivo: Michael Schneider, un noto collaboratore delle polizie europee. Non è la prima volta che un profilo del genere entra nella vicenda. O che gli inquirenti al lavoro su un caso insoluto si avvalgono di aiuti di questo tipo. E non è la prima volta che Schneider interviene sul caso di Maddie. Ma stavolta, sembra che a fare la differenza siano indicazioni precise e l’affidamento degli investigatori su un background professionale dell’uomo, che ha già portato le indagini nel posto indicato dalla sensitiva: un luogo preciso vicino al villaggio di Odiaxere.

«Maddie McCann è sepolta in Algarve»: la tesi di un noto sensitivo

Un posto remoto, boscoso, e circondato da terreni agricoli con pochissime case nelle vicinanze. Un sito a pochi metri da dove la piccola è scomparsa e dove non è stata più ritrovata. Un’area su cui la polizia ha indagato, già a due mesi dalla misteriosa sparizione della bimba inglese di appena 3 anni. Uno spazio entrato nelle indagini con una lettera anonima pubblicata su un quotidiano olandese in cui si affermava che Madeleine era stata sepolta sotto le rocce in quel villaggio

Il cerchio si stringe intorno al pedofilo tedesco indagato nei giorni scorsi

Il giallo della scomparsa di Maddie McCann, dunque, potrebbe essere a una svolta. Del resto, nei giorni scorsi la polizia tedesca ha ufficialmente indagato e interrogato il pedofilo Christian Brueckner sulla scomparsa di Madeleine. In un’audizione all’interno del carcere dove il sospetto sta scontando una condanna a sette anni per aver violentato una 72enne nello stesso resort dell’Algarve. L’indagato, su cui gravano pesanti precedenti, stavolta ha rifiutato di rispondere a qualsiasi domanda. Eppure, interpellato sul caso in precedenza, aveva negato qualsiasi coinvolgimento. Un semplice cambio nella linea difensiva? O una decisione scaturita dal ritrovarsi sotto torchio, alla luce di riscontri e ipotesi investigative?

Maddie, il giallo a una svolta? La piccola uccisa e sepolta nelle vicinanze del resort?

Sta di fatto, che al momento il cerchio sembra stringersi su un indagato e su un luogo in particolare dove il corpo della piccola potrebbe essere stato occultato dopo l’omicidio. Una verità che il sensitivo – che si dice abbia fin qui risolto almeno quattro enigmatici casi di persone scomparse – ha ribadito, affermando: «Maddie McCann è sepolta in Algarve». Dopo che qualcuno l’ha portata via dall’albergo in Portogallo, mentre i suoi genitori cenavano con gli amici in un bar di tapas nelle vicinanze, la piccola sarebbe stata uccisa. Quindi sepolta nelle vicinanze del resort.

Un orrore consumato in una notte e nel raggio di pochi metri…

Un orrore che si sarebbe consumato nello spazio di una notte. E in un raggio di pochi metri. E che oggi il sensitivo ricostruisce spiegando il suo modus operandi, che il Messaggero riporta in queste ore. «Michael ha detto che trova persone scomparse guardando una loro foto e chiedendo a Dio se sono vive o morte. Quindi passa il dito su un atlante, o su Google Maps, fino a quando non viene guidato nel punto in cui si trova la persona scomparsa». Ma allora i resti della piccola Maddie sono davvero lì?

 

L’articolo “Maddie è sepolta in Algarve. Posso dare le coordinate precise”: un noto sensitivo indica la svolta sembra essere il primo su Secolo d’Italia.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.