l’ucraina-vendera-nft-sui-momenti-di-questa-guerra-per-finanziare-la-resistenza-all’invasione-russa

L’Ucraina venderà NFT sui momenti di questa guerra per finanziare la resistenza all’invasione russa

Il ministero della Trasformazione digitale ucraino inaugra il 29 marzo un museo di storia virtuale, il MetaHistory NFT Museum, con una prima collezione di opere a tema guerra. L’idea è quella di coprire ognuno dei principali eventi bellici di questo mese di invasione russa con un NFT, da mettere in vendita per sostenere economicamente la resistenza di Kiev e le necessità dei rifugiati.

A presentare il progetto è stato Mykhailo Fedorov, ministro ucraino della trasformazione digitale.

While Russia uses tanks to destroy Ukraine, we rely on revolutionary blockchain tech. @Meta_History_UA NFT-Museum is launched. The place to keep the memory of war. And the place to celebrate the Ukrainian identity and freedom. Check here: https://t.co/IrNV0w54tg

— Mykhailo Fedorov (@FedorovMykhailo) March 25, 2022

La collezione, intitolata “Meta History: Museum of War”, associa i token blockchain ad una notizia validata su “ogni evento sostanziale della guerra” e un’illustrazione di un artista. Attualmente sono quotati in totale 54 NFT, che coprono i primi tre giorni di guerra alla fine di febbraio, con il primo in vendita da domani. Il progetto è basato su una piattaforma di vendita NFT della società blockchain Fair.xyz.

Ukraine is launching the MetaHistory NFT Museum as chronicle of the Russian invasion

The Ministry of Digital Transformation of Ukraine is set to launch the MetaHistory NFT Museum, a blockchain-based chronicle of the Russian invasion of Ukraine.

? https://t.co/kEK9LmwheY pic.twitter.com/ODn4bdbNJk

— Dmytro Gorin (@DmytroGorin) March 25, 2022

Una caratteristica chiave della memorizzazione dei dati sulla blockchain è l’immutabilità, ha detto a CoinDesk, Danil Melnyk, uno dei fautori di MetaHistory. Coniare l’opera d’arte sotto forma di NFT aiuterà a preservarla, ha ricordato, raccogliendo fondi per la causa ucraina.

Melnyk ha affermato che gli artisti che vogliono pubblicare le loro opere sul museo possono farlo, inviando il loro portafoglio che verrà analizzato dagli art director del gruppo. A quel punto, l’artista riceverà un link univoco con cui caricare i file sulla blockchain di ethereum.

You unveil the truth buying MetaHistory. Our warline includes every substantial event of the war, which is illustrated by one of the artists. All the NFTs will be sold in a chronological order. Their content will be hidden until the NFT is sold. Be the one to create history! pic.twitter.com/hX0aXKJ47m

— META HISTORY: Museum of War (@Meta_History_UA) March 20, 2022

In una dichiarazione, il Ministero della Trasformazione Digitale dell’Ucraina ha sottolineato: “Gli NFT verranno creati in ordine cronologico, in base agli eventi, in modo che la vera storia venga salvata e custodita. E gli artisti descriveranno come la guerra è percepita dalla pacifica popolazione dell’Ucraina sovrana, dal suo pieno scoppio al momento della celebrazione della vittoria ucraina”.

Proprio gli ethereum sono la moneta necessaria all’acquisto delle opere, della media di 0,15 ETH ognuna, circa 450 euro. Il ricavato verrà inoltrato all’indirizzo del wallet in ethereum del governo di Kiev, lo stesso che proprio Fedorov aveva promosso a fine febbraio, via Twitter. All’inizio di questo mese, CoinDesk ha riferito che l’Ucraina ha già ricevuto circa 100 milioni di dollari in donazioni di criptovalute.

Cripto-nazione

La criptovaluta ha giocato un ruolo importante nello svolgimento della guerra, per vari motivi. In primis, l’Ucraina l’ha usata per aggirare le limitazioni della valuta locale, oltre a sfruttare il suo hype per sollecitare varie campagne di donazione. La Russia, da parte sua, ha pensato di affidarsi alle crypto per lasciarsi alle spalle il blocco dei circuiti internazionali, per i clienti russi, di Visa e Mastercard. Un’idea abbandonata sul nascere, per le prese di posizione di molti degli exchange che, su invito dell’Occidente, hanno chiuso le piattaforme a qualsiasi navigatore collegata con un account russo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.