lotteria-degli-scontrini-piu-facile:-cosa-cambia

Lotteria degli scontrini più facile: cosa cambia

Il governo sta studiando un “pacchetto anti-evasione” nell’ambito del dl Semplificazioni, che dovrebbe attuare una vera e propria stretta contro il furbetti del fisco. Le misure vanno dalla lotteria degli scontrini alle multe per chi rifiuta transazioni con il pos, ma non solo. Vediamo come cambia la lotteria degli scontrini.

Lotteria degli scontrini: cosa cambia

Il pacchetto prevede innanzitutto delle modifiche alla lotteria degli scontrini, in modo da rendere più agevole la partecipazione alle estrazioni ed ampliare la platea. Niente più codice a barre da presentare ogni volta che si effettua un acquisto: al suo posto in maniera molto più semplice e immediata, lo scontrino uscirà con un Qr-Code che il cliente potrà poi inquadrare con una app (anche quella del cashback) per vedere se si è vincitori o no. Il governo studia anche come aumentare il numero di estrazioni e quindi di vincite, ma con importi ridotti.

Lotteria degli scontrini, come funziona

La lotteria degli scontrini è un concorso a cui si partecipa acquistando con carte e pagamenti digitali nei negozi che partecipano all’iniziativa. Basta scaricare il codice lotteria personale dal sito ufficiale dopo l’inserimento del proprio codice fiscale.

Con l’acquisto di beni e servizi di almeno un euro pagati con strumenti elettronici, i consumatori possono partecipare all’estrazione di premi da migliaia di euro. Importante che gli acquisti vengano effettuati pressi punti vendita che trasmettono telematicamente i corrispettivi e che generano quindi biglietti virtuali validi per partecipare alla prima estrazione.

Possono partecipare alla lotteria tutte le persone maggiorenni residenti in Italia. Per partecipare è sufficiente mostrare il proprio codice lotteria al momento dell’acquisto. Si tratta di un codice a barre e alfanumerico che si può ottenere inserendo il proprio codice fiscale sul Portale della lotteria.

Lotteria degli scontrini, quanto si vince

Se l’importo della spesa è almeno pari a 1 euro e il pagamento avviene tramite mezzi elettronici (carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata), lo scontrino elettronico che l’esercente invia telematicamente produrrà un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1.000 euro.

Sono attualmente previsti tre tipi di vincite, sia per il cliente che per l’esercente.

  • Estrazione settimanale, con 15 premi da 25 mila euro per chi compra e 15 premi da 5 mila euro per chi vende.
  • Estrazione mensile, con 10 premi da 100 mila euro per chi compra e 10 premi da 20 mila euro per chi vende.
  • Estrazione annuale, con 1 premio da 5 milioni di euro per chi compra 1 e 1 premio da 1 milione di euro per chi vende.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.