le-ninfe-–-roma-–-secolo-d'italia

Le Ninfe – Roma – Secolo d'Italia


30 Ago 2022 0:01 – di Redazione

Le Ninfe

Via G. Antamoro, 65 – 00139 Roma

Tel. 06/87137930 o 348/6880109

Sito Internet: www.leninfe.it

Tipologia: creativa

Prezzi: antipasti 8,50/14€, primi 8/11€, secondi 14/18€, dolci 7/12€

Chiusura: Sabato a pranzo e Domenica

OFFERTA

Non ci si capita per caso in questo ristorante ospitato al pianterreno di un grande palazzo della periferia nord di Roma e pensiamo che una buona parte degli avventori vengano qui per l’offerta enoica che vanta prezzi da enoteca (a volte pure più bassi). Non che la cucina non meriti, anzi si apprezza la buona verve creativa che però non risulta sempre centrata per un livello complessivo a nostro avviso discreto ma altalenante. La nostra cena è cominciata con dei raviolini di lardo di cinta senese (l’involucro) farciti con purea di patate arrosto e porcini con schiuma al curry (impercettibile) risultati piuttosto piatti e salati; meglio è andata con i ravioli di radicchio con farcia di noci, porcini secchi e patate con salsa di zucchine e piselli. Miglior piatto della serata la calamarata con pesto di colatura di alici, mandorle e ragù di tonno caratterizzata da sapori intensi senza che l’equilibrio generale ne fosse penalizzato; meno entusiasmante il risotto con fonduta di parmigiano, nocciole e ventricina di Vasto per via del cereale non croccante come se non fosse stata fatta la tostatura e soprattutto per la mancanza di un elemento di contrasto quale una nota acida. Pure fra i secondi le due scelte non sono state parimenti appaganti: se da una parte abbiamo apprezzato il cuore di baccalà con polvere di barbabietola rossa su quenelle di ricotta all’arancia e senape di Digione, dall’altra abbiamo trovato leggermente stoppacciose le carni del filetto di maialino alla cipolla di Tropea su farinata. Golosa chiusura con la bavarese al cioccolato bianco con cuore al cacao fondente con salsa caramellata, seguita da un caffè sottoestratto ed evanescente al palato.

AMBIENTE

L’unica sala risulta nel complesso piacevole, con tavoli apparecchiati in modo moderno con dei runner e dei faretti che scendono dal soffitto a illuminarli, anche se nel complesso l’atmosfera che si respira è un po’ datata.

SERVIZIO

Il titolare è di poche parole e può risultare schivo, ma intavolando una conversazione (sarete voi a dover iniziare) se ne apprezza la competenza e il garbo. Segnaliamo anche quest’anno, come ormai da lustri, i tempi dilatati del servizio anche a locale poco affollato.

Recensione a cura di: Roma de La Pecora Nera – ed. 2022 – www.lapecoranera.net

Scarica l’app GRATUITA Buon APPetito e troverai oltre 1.000 recensioni indipendenti sui locali di Roma, Milano e Torino

Commenti

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.