la-basilica-di-superga-affidata-a-fraternita-della-speranza-sermig

La Basilica di Superga affidata a Fraternità della Speranza-SERMIG

Una data simbolica: il 2 agosto, il giorno dell’anniversario dell’ingresso del Sermig all’Arsenale della Pace nel 1983. Trentotto anni dopo, un altro passaggio: l’affidamento della gestione della Basilica di Superga.

Negli ultimi mesi, il futuro di uno dei monumenti simbolo di Torino era diventato incerto sull’onda dell’impossibilità dell’Ordine dei Servi di Maria di continuare a garantire una presenza. Da qui, la proposta dell’Arcidiocesi di Torino, dell’Agenzia del Demanio e della Soprintendenza Belle Arti di Torino e la disponibilità della Fraternità della Speranza-Sermig. “Siamo commossi e onorati per questo nuovo servizio che ci viene affidato” – commenta il fondatore Ernesto Olivero – “Entreremo in punta di piedi a Superga, rispettandone la storia, il valore che ha per tante persone. Un luogo di fede, ma anche della memoria: dalle tombe dei Savoia alla tragedia del Grande Torino. Ringraziamo i Servi di Maria per la cura pastorale di questi anni e chi adesso ci ha dato fiducia”.

Ernesto Olivero

La Fraternità della Speranza-Sermig sarà presente con i suoi membri, tra cui alcuni suoi sacerdoti che assicureranno la celebrazione della Santa Messa e la cura spirituale per quanti saliranno in Basilica, sia per le festività che durante la settimana. La chiesa continuerà ad essere un luogo per la preghiera, la riflessione, l’incontro, la carità.

Così le strutture ricettive continueranno ad ospitare i pellegrini. La valorizzazione del patrimonio artistico e culturale sarà centrale, attraverso i percorsi museali già attivi, ma non solo. L’arte e la cultura saranno vissuti come strumenti e via privilegiate per accedere alla Bellezza. Con eventi e appuntamenti aperti a tutti, la Fraternità della Speranza-Sermig metterà a servizio del luogo la sua lunga esperienza nel campo culturale attraverso le realtà della sua accademia musicale del “Laboratorio del Suono”, dell’Università del Dialogo, della Scuola per Artigiani Restauratori. L’ingresso del Sermig a Superga è avvenuto lunedì scorso 2 agosto scorso alle ore 11, alla presenza dell’Arcivescovo di Torino, Monsignor Cesare Nosiglia.

La Fraternità della Speranza-Sermig (Servizio Missionario Giovani) nasce nel 1964 da un’intuizione di Ernesto Olivero e sua moglie Maria. Dal 1983 abita gli spazi (allora abbandonati) dell’ex arsenale militare di Torino, trasformato in “Arsenale della Pace”, un monastero metropolitano aperto 24 ore su 24: luogo di preghiera, formazione e accoglienza, punto nodale di un’azione che si esplica in oltre 155 nazioni del mondo con 3700 progetti di sviluppo ed educazione e con “Arsenali della Pace” anche a San Paolo del Brasile, a Madaba in Giordania e a Pecetto Torinese.

Info e contatti: SERMIG Piazza Borgo Dora, 61 – 10152 Torino – Italia, tel: +390114368566, fax +390115215571, mail sermig@sermig.org. Marcello Di Meglio

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *