jean-paul-gaultier-e-lotta-volkova:-la-capsule-collection-|-donnemagazine.it

Jean Paul Gaultier e Lotta Volkova: la capsule collection | DonneMagazine.it

Come in una pozione magica, si mischiano, si aggiungono e sottragono ingredienti, ma non solo. Si ricerca il giusto gusto, si sperimenta rischiando, ci si diverte ad accostare visioni parallele e valori storici. Il mondo della moda è magia e nella magia, sorprendente e visionaria, bisogna crederci.

E a proposito di magia e di stili che si incontrano e si influenzano a vicenda, Jean Paul Gaultier e Lotta Volkova hanno dato vita a un incantesimo dal profumo di pelle, audace e sensuale; una capsule collection degna dei loro nomi.

Lotta Vokova x Jean Paul Gaultier: la capsule collection

La collaborazione tra la casa di moda francese e la stylist eccentrica dallo stile iconico ha stupito il mondo intero, oltre che la moda stessa.

Il 6 maggio 2022 (data di debutto della collezione) Jean Paul Gaultier si è unito a Lotta Volkova per dare vita a qualcosa di incredibile. Le idee di questa inaspettata collaborazione arrivano direttamente dall’archivio della maison francese uniti alla personalità della stilista dalle origini russe.

L’obiettivo di Volkova, infatti, è stato sin dall’inizio quello di celebrare alcuni dei capi iconici del designer Gaultier (corsetti, abiti baby-doll, i famosissimi seni conici o la lingerie audace) che hanno fatto la storia del brand.

La capsule collection è la perfetta fusione tra l’estetica audace ed extra strong di Jean Paul Gaultier e l’ispirazione sovietica anni ’90 della stylist Lotta. Tra i capi della collaborazione troviamo l’abito icona della maison francese (era in velluto ed era il 1984), rivisitato e trasformato in un mini abito e in un top, perfetto per i tempi odierni e la modernità.

Non manca il famoso naked dress che ricalca una delle tendenze dell’estate 2022 (ce lo ha dimostrato anche Chiara Ferragni di recente). In questo caso, l’ispirazione arriva dall’abito di lusso della collezione Autunno-Inverno 2004/2005, ora presentato in jersey easy-to-wear. Sono tantissimi i richiami alla sfera erotica e BDSM: body, top e abiti con stampa del corpo femminile completamente nudo; bralette o mini top con gli immancabili seni a cono, gli stessi resi celebri dalla popstar Madonna.

Non sono lasciati al caso i dettagli: abiti apparentemente “normali” sono resi iconici grazie a particolari cut out, dettagli metallici, forme assolutamente non convenzionali e bizzarre e uno stile, in generale, molto provocatorio.

Tutto parla di eredità e di ispirazione, è una trasformazione che non cancella il passato ma fonde i gusti di due forti personalità e il risultato è esattamente come ce lo aspettavamo: esilarante, potentissimo, indimenticabile.

La campagna fotografica della collaborazione: iconicità allo stato puro

Che collaborazione sarebbe senza una campagna fotografica adatta? La capsule nata da Jean Paul Gaultier e Lotta Volkova è stata catturata in fotografie specchio delle personalità dei due designer.

Il fotografo è Johnny Dufort e gli scatti abbracciano un’atmosfera insolita ma decisamente di impatto: è possibile andare al funerale del proprio cane (il barboncino di Lotta Volkova, Dimitri) con un abito effetto nudo e una giacca tagliata esattamente sul seno? Se si tratta di Gaultier e Volkova la risposta non può che essere affermativa.

Le scene della campagna , infatti, ritraggono da una parte un matrimonio e dall’altra un funerale, ovviamente rivisitati nella più perfetta chiave iconica dei due designer.

L’incantesimo della moda è stato compiuto.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.