italia,-mancini-accarezza-l’idea-del-ripescaggio-ai-mondiali:-“abbiamo-miglior-ranking-e-siamo-campioni-d’europa”

Italia, Mancini accarezza l’idea del ripescaggio ai Mondiali: “abbiamo miglior ranking e siamo Campioni d’Europa”

Foto di Andy Rain / Ansa

Roberto Mancini torna a parlare del possibile ripescaggio dell’Italia ai Mondiali del Qatar 2022: gli Azzurri si presenterebbero con il miglior ranking fra le non qualificate e da Campioni d’Europa

Dopo il duro ko contro l’Argentina di qualche giorno fa, l’Italia pensa alla Nations League che vedrà gli Azzurri esordire sabato contro la Germania. Un torneo difficile, visto che Ungheria e Inghilterra sono le altre due squadre presenti nel girone di Donnarumma e compagni, per il quale servirà mantenere la massima concentrazione. Anche se un pensiero al prossimo Mondiale resta sempre vivo. Quale? Quello del ripescaggio. I tifosi non si rassegnano all’idea di vedere un Mondiale senza Italia e il CT Roberto Mancini alimenta la fiammella della speranza che, seppur flebile, resta ancora accesa.

Rispondendo alla domanda dei giornalisti su un eventuale ripescaggio, Mancini ha dichiarato: “ci andiamo, naturalmente. Ci andremmo come miglior squadra del ranking non qualificata e Campione d’Europa. Non dico che meritiamo di andarci, ho risposto solo a una domanda. Noi non abbiamo mosso alcun passo“. L’Italia ha due carte importanti da giocarsi: miglior ranking fra le squadre escluse e il titolo di Campione d’Europa. La scelta finale però spetterà all’UEFA e verrà determinata anche dalle ragioni di un’eventuale esclusione.

Mancini ha commentato anche la ‘diaspora’ dalla Nazionale. Diversi i calciatori che hanno lasciato il ritiro azzurro dopo l’Argentina. “Germania e Inghilterra sono due delle Nazionali più forti del mondo e le affrontiamo in un momento difficile. Abbiamo parecchie assenze e siamo costretti a cambiare e a testare giovani per avviare il nuovo ciclo che non comincia settembre, ma ora. Molti non erano nelle condizioni di giocare. Erano sfatti fisicamente. Hanno bisogno di recuperare, avrei creato loro problemi anche per le partite di settembre. Qualcuno potrà essere ancora utile“, spiega il CT che però non risparmia un dubbio sulle condizioni di Lazzari e Zaccagni che non sembrava avessero problemi: “sono stati una sorpresa anche per me. Stavano bene. Ma ci hanno detto che non erano in grado di giocare e li abbiamo mandati a casa“.


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.