il-pci-solidale-con-la-protesta-dei-lavoratori-ex-ilva

Il Pci solidale con la protesta dei lavoratori ex-Ilva

Il Partito Comunista Italiano era, ieri, in corteo, a Genova, al fianco dei lavoratori ex Ilva di Cornigliano in lotta vista la risposta negativa da parte di Acciaierie Italia riguardo la richiesta dei Sindacati di sospendere la Cassa integrazione ordinaria prevista, da lunedì 28 Giugno, per 981 dipendenti di Cornigliano.

Una CIGO basata su una falsa crisi di mercato ritenuta illegittima dalle RSU vista la grande richiesta di acciaio in tutta Europa.

Un atteggiamento inaccettabile da parte dell’azienda che, nuovamente, offende la dignità dei lavoratori che non possono continuare a subire quella che il Ministro Giorgetti ha definito una dialettica tra i poteri dello Stato. Il tutto nel totale silenzio dei rappresentanti istituzionali locali, imbarazzanti negli incontri avvenuti in occasione del corteo, e del Governo che, oltretutto, è azionista di Acciaierie Italia.

Da segnalare che, oggi, appena si è liberato spazio nel retroporto savonese, Acciaierie Italia ha provato a far effettuare le operazioni di sbarco di 1300 rotoli di acciaio dalla nave Merak, attraccata da ieri allo scalo del ponente e partita dalla banchina ex Ilva di Cornigliano.

Trattandosi di sostituzione di manodopera in sciopero, si tratta, di fatto, di un atto profondamente lesivo dei rapporti sindacali e delle rappresentanze dei lavoratori sui territorio.

La speranza dell’azienda era di non trovare ostacoli e agitazioni ma anche sul fronte dei portuali della Torretta, a Savona, che hanno indetto uno sciopero, ha trovato una strenua resistenza. A loro la nostra vicinanza e la nostra profonda stima per il gesto di vicinanza e per la condivisione di lotta con i lavoratori genovesi.

Il Partito Comunista Italiano, auspicando un intervento pubblico che imponga ad Arcelor Mittal, azionista ancora per un 50%, di fare un passo indietro, continuerà a sostenere, questa lotta e tutte le lotte dei lavoratori che continuano a pagare sulla propria pelle le brutture di un sistema basato esclusivamente sulla logica del profitto

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *