il-milan-non-segna-piu!-altro-0-0-contro-il-torino:-rossoneri-ancora-primi-ma-davanti-e-bagarre-|-classifica

Il Milan non segna più! Altro 0-0 contro il Torino: rossoneri ancora primi ma davanti è bagarre | CLASSIFICA

Milan ancora sterile in attacco, contro il Torino arriva un altro 0-0: i rossoneri sono ancora primi, ma l’Inter in caso di vittoria nel recupero contro il Bologna effettuerebbero il sorpasso

Dopo lo 0-0 contro il Bologna il Milan fa il bis contro il Torino. Un punto, zero gol subiti ma anche zero gol segnati. Un’altra brusca frenata nella corsa per lo scudetto, più accesa che mai con 3 squadre racchiuse in appena 2 punti e la Juventus che rischia di tornare clamorosamente in corsa. Il Milan, impegnato nel posticipo serale della 32ª giornata a Torino, aveva l’obbligo di rispondere al successo di ieri dell’Inter e soprattutto la voglia di prendere punti al Napoli, sconfitto 2-3 in casa dalla Fiorentina. Ma come spesso accaduto nelle ultime settimane, ai rossoneri è mancato il guizzo offensivo per fare la differenza. Un dato parla chiaro: nelle ultime 8 gare il Milan ha segnato 7 gol, subendone 3. Se da una parte la difesa si conferma granitica, dall’altra l’attacco è fin troppo sterile, caratteristica confermata dall’assenza di un calciatore del reparto avanzato che abbia superato i 10 gol.

Solito copione della gara: Milan in controllo, positivo in fase di palleggio e costruzione, ma mai realmente pericoloso davanti. Un tiro di Calabria, neanche troppo pericoloso, è l’unico verso la porta nel primo tempo. Nella ripresa, da posizione simile, ci prova Tonali: entrambe le volte Berisha dice di no. Al resto ci pensa l’ottima fase difensiva del Torino, guidata da un Bremer monumentale, con i granata che rischiano di fare male a Maignan nelle ripartenze. Alla lunga la scarsa verve offensiva del Milan si affievolisce ancor di più e lo 0-0 non può che esserne la diretta conseguenza. Rossoneri ancora primi a quota 68, ma l’Inter (seconda a 66 con il Napoli) ha una gara da recuperare e in caso di vittoria salirebbe al primo posto. Occhio anche alla Juventus: i bianconeri hanno 6 punti da recuperare in 6 giornate, una missione non proprio impossibile visto che davanti nessuna effettua lo scatto decisivo.

Risultati 32ª Giornata di Serie A

Sabato 9 aprile

Ore 15:00

Empoli-Spezia 0-0

Ore 18:00

Inter-Verona 2-0 (22’ Barella, 30’ Dzeko)

Ore 20:45

Cagliari-Juventus 1-2 (10’ Joao Pedro, 45’ De Ligt, 75’ Vlahovic)

Domenica 10 aprile

Ore 12:30

Genoa-Lazio 1-4 (31’ Marusic, 45’+1 63’ 76’ Immobile, 68’ aut. Patric)

Ore 15:00

Napoli-Fiorentina 2-3 (29’ Gonzalez, 58’ Mertens, 66’ Ikonè, 72’ Cabral, 84’ Osimhen)

Sassuolo-Atalanta 2-1 (24’ 61’ Traore, 90’+3 Muriel)

Venezia-Udinese 1-2 (35’ Deulofeu, 86’ Henry, 90’+4 Becao)

Ore 18:00

Roma-Salernitana 2-1 (22’ Radovanovic, 82’ Perez, 85’ Smalling)

Ore 20:45

Torino-Milan 0-0

Lunedì 11 aprile

Ore 20:45

Bologna-Sampdoria

Classifica Serie A

  1. Milan 68
  2. Inter 66
  3. Napoli 66
  4. Juventus 62
  5. Roma 57
  6. Lazio 55
  7. Fiorentina 53
  8. Atalanta 51
  9. Sassuolo 46
  10. Verona 45
  11. Torino 39
  12. Udinese 36
  13. Empoli 34
  14. Bologna 34
  15. Spezia 33
  16. Sampdoria 29
  17. Cagliari 25
  18. Venezia 22
  19. Genoa 22
  20. Salernitana 16

Classifica marcatori Serie A

  1. Immobile 24
  2. Vlahovic 22
  3. Simeone 16
  4. Abraham 15
  5. Berardi 14
  6. Lautaro Martinez 14
  7. Dzeko 13
  8. Scamacca 13
  9. Joao Pedro 12
  10. Osimhen 12

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.