Il governo giapponese sta compiendo un passo senza precedenti, preparandosi ad acquistare gas naturale liquefatto nel caso in cui le singole aziende energetiche non riuscissero nell’impresa.  Questa mossa è volta ad assicurare che il Paese abbia abbastanza energia termica per l’inverno, secondo quanto riportato da Bloomberg. Per farlo creerà una società ad hoc, una specie di ENI del Sol Levante.

Il Giappone dipende fortemente dalle importazioni di energia per mancanza di risorse locali. In un momento di crisi causata dalle sanzioni occidentali alla Russia, il Giappone sta persino considerando di dare al nucleare una seconda possibilità, invertendo la posizione che i leader giapponesi hanno assunto dopo la tragedia nucleare di Fukushima del 2011.

Ora, per affrontare il rischio di una carenza di forniture di gas, il governo giapponese creerà un quadro per una società statale, la Japan Oil, Gas and Metals National Corp. per importare gas naturale liquefatto per conto delle aziende giapponesi.

Allo stesso tempo, Tokyo sta pensando di ridurre la domanda per equilibrare la situazione energetica. Secondo recenti notizie, il governo sta pensando di imporre un freno ai consumi dei grandi utenti di energia…