gli-obama-mollano-spotify-|-il-foglio

Gli Obama mollano Spotify | Il Foglio

Barack Obama non è presidente dal 20 gennaio 2017 ma da tempo è tornato a farsi sentire con un progetto mediatico-famigliare molto ambizioso. Libri, serie tv, podcast ed eventi attraverso la  società di media chiamata Higher Ground, e che coinvolgono sia l’ex comandante in capo sia  l’ex first lady Michelle, due parti complementari di una complessa produzione culturale che va da Netflix a Spotify. O meglio, andava. Nei giorni in cui Netflix annuncia un inedito calo di abbonati che gli provoca il crollo in Borsa, ecco che anche gli svedesi di Spotify devono affrontare un momento di crisi: gli Obama non rinnoveranno il contratto d’esclusiva che sin dal 2019, dopo un accordo dal valore di 25 milioni di dollari, lega i loro podcast alla piattaforma.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.