Il gruppo Elettronica cresce con la newco EltHub, società nata da una partnership con G&A engineering. L’azienda mira così a dotarsi di capacità e assetti complementari al proprio core business sia nell’ambito della difesa e sicurezza sia in quello civile, puntando sul sostenibilità e innovazione

Elettronica ha acquistato il 70% di EltHub, newco costituita da G&A engineering. L’azienda, specializzata nel settore della Difesa elettronica, mira a potenziare la value proposition della società, già orientata verso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative in diversi settori dallo Spazio alla Difesa, dalla sicurezza al comparto civile. “Per Elettronica, l’operazione si inserisce nel quadro del piano strategico Tenet 2030, che la vedrà impegnata nei prossimi dieci anni”, ha spiegato l’amministratore delegato e presidente di Elettronica, Enzo Benigni. In particolare, negli obiettivi strategici dell’azienda ci sono un’ulteriore innovazione di prodotti e servizi, compresa l’integrazione dell’EW con il dominio cyber e spaziale. Inoltre, la società mira a espandersi con l’inserimento in nuovi mercati competitivi, come quello sanitario e delle infrastrutture critiche.

Nuove competenze

L’esteso pacchetto di competenze conferisce a EltHub delle capacità peculiari che le permetteranno di diventare un punto di riferimento all’interno del gruppo Elettronica con diversi obiettivi. In primo luogo si vuole aumentare la propensione del gruppo all’innovazione e alla ricerca, grazie a tecnologie dirompenti. Poi, si potenzieranno le capacità tecniche e ingegneristiche al fine di identificare soluzioni sempre più performanti e di acquisire importanti capacità di prototipazione rapida per le nuove soluzioni e sistemi di nuova concezione, riducendo conseguentemente il time to market. Oltre a diversificare i mercati di riferimento il gruppo Elettronica punta a una nuova spinta verso la componente di sostenibilità sociale della propria value proposition.

La complementarietà fa la forza

L’apporto di G&A engeenering a EltHub riguarda expertises e prodotti complementari a quelli forniti da Elettronica. Tale complementarietà riguarda diversi settori, non solo Difesa e spazio, ma anche automotive, il comparto industriale e quello elettromedicale. A ciò si aggiunge una competenza specifica nella ricerca applicata negli ambiti della microelettronica per applicazioni spaziali e militari. Non solo, tra le competenze aziendali, rientrano anche la ricerca di soluzioni in ambito civile, spaziale ed automotive quali serre idroponiche, stampanti 3D alimentari, microsatelliti per esperimenti spaziali, sistemi di cyber resilienza, sistemi di registrazione eventi e di comando e controllo delle flotte nel settore automotive. Grazie ai suoi assets, l’azienda riesce ad essere completamente autonoma dal punto di vista della produzione. Infatti dispone di un’officina meccanica, una linea per la realizzazione e collaudo delle schede elettroniche e anche di una camera pulita certificata ad altissime prestazioni che arriva fino alla classe 10 (ISO 4). Conseguenza dell’acquisizione è anche il nuovo assetto assunto dalla società. EltHub ha come direttore generale Marco Giordano, e come membri del consiglio di amministrazione: Amaury Choppin, con il ruolo di presidente; e Lorenzo Benigni e Giorgia Pontetti, in qualità di componenti.