edrivelab-e-fpt-industrial-progettano-per-sealence-la-batteria-del-futuro

eDriveLAB e FPT Industrial progettano per Sealence la batteria del futuro

Nella batteria “a prova di fuoco” realizzata da eDriveLAB e FPT Industrial, le celle al litio vengono immerse in una soluzione liquida che le avvolge completamente

eDriveLAB FPT Industrial SEALENCE batteria

eDriveLAB, spin-off dell’Università di Parma specializzata nell’elettrificazione di veicoli e recentemente acquisita da Sealence, ha progettato con FPT Industrial (Iveco Group), che ha contribuito alla fase di ingegnerizzazione, una batteria che si presenta come un punto di svolta nel mondo dei powertrain elettrici.

I dati tecnici forniti dalla startup evidenziano non solo l’ottimo risultato raggiunto in termini di densità energetica, paragonabile a quella offerta dalle migliori EV attualmente in commercio, ma anche il fatto che la batteria è stata progettata per non prendere fuoco, neanche nei casi più gravi, ad esempio se una cella si guastasse in modo critico. Sono note infatti alcune situazioni in cui veicoli elettrici hanno preso fuoco e non è stato possibile estinguere l’incendio nemmeno attraverso l’intervento dei vigili del fuoco.

“Non c’è da fare allarmismo – spiega Davide Lusignani, Ceo di eDriveLAB – sulla tecnologia delle batterie al litio. Le batterie oggi commercializzate dalle più importanti case sono molto sicure e il rischio maggiore si presenta quando ci si rivolge a marche sconosciute o ad aziende che, nonostante ambiziosi proclami, in realtà hanno esperienza solo su batterie a bassa tensione a 48 volt e non comprendono bene i rischi legati alle batterie attualmente in uso nel segmento della mobilità elettrica, per lo più in standard 400 e 800 volt”.

Il progetto di queste nuove batterie parte da presupposti diversi. “Premesso che i sistemi di sicurezza sono derivati da standard automotive, e su questo il contributo di know-how di FPT Industrial è stato prezioso – sottolinea Lusignani – volevamo progettare una batteria che rimanesse sicura anche nel caso di un evento imponderabile e distruttivo. Partendo da questo assunto abbiamo concepito un prodotto dove le celle al litio vengono immerse in una soluzione liquida che le avvolge completamente. Non solo questo comporta un raffreddamento ideale delle celle ma con questo approccio, se una cella dovesse danneggiarsi e prendere fuoco, il fenomeno non riuscirebbe a propagarsi e contagiare le celle adiacenti”.

“È ovvio – aggiunge il Ceo di eDriveLAB – che la batteria dovrà essere riparata o sostituita ma abbiamo praticamente azzerato i rischi di incendio che, su alcune applicazioni, quali ad esempio le imbarcazioni, sono eventi impossibili da controllare”. Proprio sulla base di quest’ultima affermazione si comprende bene come sia nato il progetto, ovvero da un’esigenza della Sealence, azienda nota per la propria propulsione elettrica a jet “DeepSpeed”.

Sealence ha infatti chiesto di progettare una batteria “a prova di fuoco” e che fosse “la più sicura mai progettata”, in modo da poter essere installata su yacht da milioni di euro o su traghetti passeggeri, tutte applicazioni dove la sicurezza deve essere messa al primo posto.

“Tutta l’elettronica di controllo e la sensoristica interna alla batteria, il cosiddetto BMS – conclude l’ingegnere Lusignani – è interamente sviluppato in eDriveLAB. Si tratta di un ecosistema di coordinamento e controllo di batterie che, grazie ad algoritmi intelligenti, proprietari di coordinamento di sistemi multi-batteria, è in grado di garantire elevata modularità ma soprattutto ridondanza, caratteristica chiave soprattutto in determinati contesti come quello navale”.

I primi esemplari di questa batteria saranno consegnati alla SEALENCE nella primavera 2022 e disponibili per la fornitura su larga scala a partire da inizio 2023. In attesa di un salto tecnologico che possa superare in modo deciso le capacità fisiche del litio, il progetto di eDriveLAB è sicuramente un balzo in avanti in termini di sicurezza.

Specifiche Batteria:

Energia totale: 83 kWh

Potenza massima: 250 kW (340 CV)

Tensione nominale: 400 V

Cooling: Raffreddamento a liquido

Densità di energia: 240 Wh/kg

BMS (Battery Management System): Brevetto eDriveLAB

Certificazioni: RINA, DNV GL

Peso totale: 550 kg light version, 600 kg fire-proof version

Dimensioni: L: 982 mm, W: 931 mm, H: 633 mm

Potrebbe interessarti anche

Tecnologia e accessori

JumPack XL H2O è un pratico starter, utile in caso le batterie fossero scariche al punto da non riuscire a mettere in moto il motore. Ma funzione anche come batteria di riserva per dispositivi Usb e torcia di emergenza

Mercato nautica

Fabrizio Scoccia, direttore commerciale di Asea Nautica, spiega l’utilità delle batterie al litio installate su Amer 94 e il perché questo tipo di alimentazione sarà il futuro dello yachting

Accessorio della settimana

    Il nuovo modello di batteria agli ioni di litio lanciato da Mastervolt mantiene tutte le caratteristiche all’avanguardia della linea Ultra a fronte di dimensioni molto più compatte

    Tecnologia e accessori

    • 17 Ottobre 2013

    Il nuovo modello di batteria agli ioni di litio lanciato da Mastervolt mantiene tutte le caratteristiche all’avanguardia della linea Ultra a fronte di dimensioni molto più compatte

    Mercato nautica

    • 29 Agosto 2013

    Assieme a Daniele Menegatti di Technautica, vediamo le operazioni e i controlli da compiere per assicurare al parco batterie di bordo un corretto invernaggio

    Mercato nautica

    • 18 Marzo 2013

    Girante, circuito di raffreddamento, olio, elica e impianto elettrico: queste le ultime cose da controllare prima di tornare in acqua

    Related Posts

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.