denise-pipitone,-doppia-rivelazione-decisiva:-scenario-da-brividi

Denise Pipitone, doppia rivelazione decisiva: scenario da brividi

Denise Pipitone, arriva una doppia rivelazione decisiva: lo scenario è da brividi, i due supertestimoni potrebbero essere decisivi

Denise Pipitone
Denise Pipitone (screenshot Instagram)

Il caso relativo a Denise Pipitone si arricchisce di un nuovo colpo di scena. Le luci sulla bambina scomparsa 17 anni fa sono sempre accese, la Procura di Marsala ha riaperto le indagini e gli inquirenti stanno lavorando per trovare finalmente la verità e regalare risposte a Piera Maggio, la mamma della piccola che nn ha mai smesso di combattere.

Nelle ultime settimane tutte le trasmissioni si sono adoperate per provare, nel loro piccolo, a svelare la verità. Sono emerse testimonianze varie, interviste a protagonisti o ex che sono stati in prima linea nelle ricerche avviate 17 anni fa. Si è scoperto poco, in realtà, perché anche le versioni sono state diverse, le più disparate se possibile.

Il nuovo colpo di scena è arrivato da “Ore 14“, la trasmissione condotta da Milo Infante in onda dal lunedì al venerdì su Rai 2. In una puntata speciale che andrà in onda stasera poco prima delle 23, saranno svelate le parole di due supertestimoni in grado di dare dettagli su quanto accaduto quel giorno, l’1 settembre 2004.

LEGGI ANCHE >>> Caso Denise, Piera Maggio ha deciso: solo una trasmissione potrà parlarne in Tv

Denise Pipitone ed il racconto dei supertestimoni


Sono testimonianze scioccanti, addirittura inquietanti, quelle offerte dai due. La prima, una donna romana, si trovava a Mazara del Vallo, in vacanza ed all’hotel Ruggero II, lì dove Anna Corona lavorava. La testimone ha spiegato di aver visto un gran trambusto nella hall dell’albergo il giorno della scomparsa di Denise.

Ha spiegato di aver sentito urla, ed una frase inequivocabile: “Proprio qua dovevi portarla?”. Come se non bastasse, ha anche spiegato di aver visto una bambina dietro ad una porta per poi riconoscere anche una delle indagate.

La seconda testimonianza, invece, arriva da una donna di Mazara che in Procura avrebbe raccontato di una rivelazione dell’omicidio della bambina commesso da una figura già nota alle indagini. Chiaramente si sta indagando su queste affermazioni, con la testimone che ha anche svelato di aver subìto da ter sconosciuti una aggressione.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *