coronavirus,-numeri-stazionari-in-liguria:-nelle-ultime-24-ore-847-nuovi-casi

Coronavirus, numeri stazionari in Liguria: nelle ultime 24 ore 847 nuovi casi

Sono 847 i nuovi positivi in Liguria nelle ultime 24 ore a fronte di 6.686 tamponi, tra molecolari e test rapidi antigenici, per un tasso di positività in nuovo calo al 12,66%.

In provincia di Imperia i nuovi casi sono 132, a Savona 91, a Genova 478 e a Spezia 146. Lieve aumento del numero dei ricoverati, 30 (+1) su scala provinciale, mentre le terapie intensive rimangono 3. Calano i ricoveri su base regionale, 231 (6 in meno di ieri) con 12 (-1) terapie intensive.

Oggi si registrano 2 morti in regione, entrambi nello spezzino. Si trovano in sorveglianza attiva presso il proprio domicilio, in totale in Liguria, 12.120 (-459).

“Sono 16.793 le quarte dosi di vaccino anti Covid somministrate in Liguria a persone over 80 e soggetti ultrafragili compresi tra i 60 e i 79 anni di età, mentre sono 1.281.488 le persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e quasi un milione, 987.616, le persone che hanno ricevuto la terza dose di vaccino”. Così il presidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria.

“Ha ricevuto la terza dose l’84,05% delle persone che potevano riceverla, avendo ricevuto la seconda dose da almeno 4 mesi, e ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’87,57% delle persone maggiori di 5 anni residenti in Liguria”, aggiunge.

“I numeri del Covid nella nostra regione registrano, in questa settimana, un calo costante: sabato 7 maggio scorso i positivi totali in Liguria erano 14.712, oggi sono 13.023, 1.689 in meno, segno di un calo della diffusione del virus. Per quanto riguarda la situazione negli ospedali – aggiunge il presidente – oggi i ricoverati sono 231, di cui 12 in terapia intensiva, una settimana fa erano 275 di cui 14 in terapia intensiva. Rispetto a un anno fa, quando con restrizioni e norme decisamente più stringenti rispetto a oggi, i ricoverati erano 352 di cui 49 in terapia intensiva: è evidente come il miglioramento delle cure e la campagna vaccinale ci abbiano consentito di tornare, finalmente, alla normalità”.

*in allegato il report completo

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.