considera-gli-animali-casa-della-diversita.-conferenze-e-cinema-a-cheese-2021

Considera gli animali. Casa della diversità. Conferenze e cinema a Cheese 2021

Continua il viaggio di avvicinamento di LN alla kermesse di Cheese 2021, il maxicontenitore targato Slow Food del cibo buono, giusto e sostenibile incentrato sull’”universo latte e formaggi” declinato in tutte le su galassie papillari, in programma a Bra in provincia di Cuneo, dal 17 al 20 settembre prossimi

Il tema di Cheese 2021, la manifestazione organizzata da Città di Bra e Slow Food con il sostegno della Regione Piemonte, è infatti riassunto nello slogan Considera gli animali: un invito a riflettere sulle connessioni tra le azioni dell’uomo e il regno animale.

Anche quest’anno la Casa della Biodiversità aprirà le proprie porte per accogliere i visitatori di Cheese 2021 interessati ad approfondire i temi al centro del più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e alle forme del latte. Il cortile delle ex Scuole Maschili (oggi scuola elementare “Levi Montalcini”) ospiterà incontri, dibattiti, proiezioni cinematografiche e degustazioni: la Casa della Biodiversità sarà il luogo dove accomodarsi, ascoltare le storie di pastori, casari ed esperti e scoprire che cosa significa – e perché è importante – considerare gli animali.

Le conferenze. Il cortile delle Scuole Maschili di Bra ospiterà conferenze, incontri e proiezioni di film per approfondire il tema dell’evento, “Considera gli animali”

Ogni giorno, la Casa della Biodiversità si animerà di due conferenze: una al mattino, in programma alle 12, e una al pomeriggio, a partire dalle 15. Il programma è variegato, ma sempre strettamente legato al regno animale: si parte dal mondo dei selvatici (dai cinghiali ai daini, passando per i lupi), per arrivare a uno degli habitat privilegiati per gli animali da latte: i prati naturali, veri e propri serbatoi di biodiversità. E poi ancora storie di vita, con le testimonianze di casare e pastore che hanno scelto un mestiere duro ma ricco di soddisfazioni, e di progetti: “L’atlante gastronomico dei Presìdi”, in uscita per Slow Food Editore il prossimo settembre, e il “Geoportale della cultura alimentare”, promosso dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale e finanziato dal PON (Programma Operativo Nazionale) Cultura e Sviluppo, di cui Slow Food è partner. Sempre a Casa della Biodiversità, poi, si parlerà di benessere animale, di rinascita pastorale e di pascoli estensivi: per scoprire gli appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, visitare il sito di Cheese 2021.

Un film… e un aperitivo

Ogni giorno la Casa della Biodiversità ospita le proiezioni di film selezionati nel quadro del progetto Cine utili ad ampliare ulteriormente lo sguardo e far conoscere le esperienze di tanti piccoli grandi eroi che stanno lavorando per un pianeta migliore. Ecco il programma:

“La fattoria dei nostri sogni”, in calendario il 17 settembre alle ore 18: è la storia di John e Molly Chester, coppia in fuga dalla città per realizzare il sogno di una vita, quello di costruire dal nulla un’enorme fattoria seguendo i criteri della coltivazione biologica e di una completa sostenibilità ambientale. Al termine, degustazione a base di salumi e formaggi naturali.

“Cru, la resistenza dei fermiers”, in calendario il 18 settembre alle ore 18: un viaggio attraverso i campi e gli animali nella comunità di resistenti caseari francesi diventa una critica potente al consumismo e al sistema alimentare industriale moderno e la testimonianza delle difficoltà di questo mestiere (ma anche del piacere del cibo e della convivialità). Al termine, dibattito e degustazione dei formaggi fermiers dei Presìdi francesi.

“Domani”, in calendario il 19 settembre alle ore 18: che cosa salverà il nostro futuro? A cercare dei modelli sostenibili sono gli autori di questo documentario, vincitore del Premio César nel 2016, che porta alla scoperta (tra le altre cose) di permacultura e agroecologia. Al termine, degustazione a base di salumi e formaggi naturali.

“To raise and rise”, in calendario il 20 settembre alle ore 16:30: un toccante documentario sul modello di allevamento scelto da Laure, Nicolas, Annabelle e altri colleghi francesi, per dimostrare che un modello di produzione sostenibile esiste. Al termine, degustazione a base di salumi e formaggi naturali.

In adeguamento alle norme vigenti, l’accesso alle conferenze e alle proiezioni presso la Casa della Biodiversità a Cheese 2021 è consentito esclusivamente ai detentori del Certificato verde. A ogni appuntamento possono partecipare un massimo di 35 persone. Non c’è prenotazione. È consigliabile presentarsi in loco 15 minuti prima dell’orario di inizio.

Straordinaria già oggi l’attenzione nei confronti dell’evento – che garantisce con il consueto programma, la massima sicurezza – sia da parte dei protagonisti di Cheese che da parte del mondo della ristorazione e dell’ospitalità del territorio. Cheese 2021 è possibile grazie al supporto di moltissime realtà, pubbliche e private, che credono in questo progetto. Tra tutte, gli organizzatori ringraziano i main partner: BBBell, BPER Banca, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Egea, Pastificio Di Martino, Quality Beer Academy (QBA) e Reale Mutua. Marcello Di Meglio

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *