can-yaman,-quale-futuro-per-lui?-le-ipotesi-discordanti-sulla-serie

Can Yaman, quale futuro per lui? Le ipotesi discordanti sulla serie

Arrivano notizie contrastanti sul futuro di Can Yaman. Le ultime ipotesi sulla serie con protagonista l’attore turco: riprese a rischio?

Can Yaman
L’attore Can Yaman (Instagram)

Ci sono indiscrezioni contrastanti riguardo il nuovo progetto di Can Yaman. Per l’attore turco infatti, questa sarebbe dovuta essere l’esatte della consacrazione con la serie tv, attesissima, su Sandokan. Can, nel ruolo della tigre della Malesia dei romanzi di Emilio Salgari, si è dedicato anima e corpo a questa nuova serie tv, che sarebbe dovuta uscire prossimamente. Allenamenti strazianti, lezioni di equitazione, studio della recitazione e di lingua italiana. Insomma, una vera e propria full immersion, che secondo alcuni però, potrebbe risultare inutile.

Potrebbe interessarti anche >>> Diletta Leotta e Can Yaman pronti per le nozze: arriva il via libera in famiglia

E’ stato il paparazzo Paolo a parlare infatti di progetto in standby. “E’ tutto congelato, Sono fermi gli allenamenti, sono fermi tutti i lavori a contorno di questo film. Non si sa nemmeno se a novembre riprenderanno queste riprese. Zero assoluto”.

Can Yaman, Sandokan a rischio? Ulteriori indiscrezioni

Can Yaman
L’attore Can Yaman (fonte: Instagram)

Ma alle parole del paparazzo, convinto che la serie al momento si ferma e che fatichi a ripartire, ha risposto il settimanale Chi. Il magazine, diretto da Alfonso Signorini, ha parlato di situazione avanzata sia nelle date delle riprese che nelle uscite, confermando addirittura che le puntate dovrebbero uscire su Netflix in streaming, e non in tv sulle reti Rai come precedentemente ipotizzando.

Quel che è certo è che il compagno di Diletta Leotta, il quale era solito condividere gli andamenti dei suoi allentamenti, e informare i fan sul suo percorso, da qualche tempo ha taciuto sull’argomento. Nemmeno dalla produzione sono arrivate conferme o smentite, ma sicuramente nei prossimi giorni seguiranno aggiornamenti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *