calamari-fritti:-ricetta-e-consigli-per-una-frittura-di-calamari-perfetta!

Calamari fritti: Ricetta e Consigli per una Frittura di calamari perfetta!

I Calamari fritti sono un secondo piatto di pesce tipico della cucina Italiana . Si tratta di anelli di calamari o totani che ancora umidi si passano nella farina che forma una pastella intorno;  infine vengono fritti in abbondante olio dove diventano croccanti e dorati da leccarsi i baffi! Di solito serviti al naturale con una spolverata di sale oppure con succo di limone appena premuto! Volete preparali in casa? Ecco per voi la Ricetta e tutti i Consigli con foto passo passo per realizzare in pochi minuti una Frittura di calamari perfetta! Sia in termini di consistenza fragrante, leggera e senza unto; che di sapore squisito che di facilità di esecuzione! proprio come nei migliori ristoranti di mare!

Calamari fritti

Si tratta di una preparazione estremamente semplice e veloce! Per la preparazione vi consiglio i calamari freschi da affettare ad anelli , io li trovo divini e inimitabili;  ad ogni modo sappiate che potete anche realizzarli con anelli di totano oppure congelati. I Segreti per un’ottima riuscita sono 2:  prima di tutto la panatura dev’essere spessa e accurata , meglio se utilizzate la farina 0, ma potete usare anche la classica 00! Infine la cottura in olio alla temperatura giusta ovvero 175°:  né troppo alta da bruciarli e non cuocerli, né troppo bassa da ammollarli! In questo modo otterrete una frittura dorata e chiara perfetta! Proprio come L’Impepata di cozze, le golose Capesante gratinate, I Gamberoni al forno e le classiche Cozze gratinate, sono perfetti da servire sia come secondo piatto , ma anche con antipasto di mare; non solo nelle grandi occasioni, ma anche semplicemente per una domenica in famiglia, un sabato sera tra amici!

Ricetta Calamari fritti

TEMPI DI PREPARAZIONE

Preparazione Cottura Totale
15 minuti 15 minuti 30 minuti

Ingredienti

Quantità per 4 persone
  • 1 kg di calamari (anelli di calamari o di totani)
  • 200 gr circa di farina 0 (in alternativa farina ’00)
  •  olio di semi di arachidi
  • sale

Procedimento

Come fare la Frittura di calamari

Prima di tutto pulite i calamari svuotandoli , eliminando interiora e osso trasparente.

Eliminate occhi con un taglio netto e salvate solo il ciuffo. Infine lavateli accuratamente dentro e fuori.

Poi eliminate la pelle esterna e tagliate degli anelli di circa 2 cm – 2,5 cm con un coletello affilato liscio:

pulire i calamari per una frittura di calamari perfetta

Risciacquate tutti gli anelli sotto abbondate acqua corrente, poi ponete in una ciotola e aggiungete la farina.

Poi smuovete la ciotola saltando i calamari all’interno facendo arrivare la farina sopra e sotto e poi procedete alla panatura accurata: passate la farina molto bene anche dentro gli anelli in modo che risulti spessa e coprente.

Se necessario aggiungete altra farina. Ricordate che devono essere asciutti e perfettamente panati, se li sentite umidi, aggiungete farina.

come fare i calamari fritti

Infine scaldate abbondante olio in una pentolino a bordi alti . Controllate la temperatura immergendo un pezzetto. deve riempirsi di bollicine salendo a galla, immergete tanti calamari quanti ne contiene il pentolino senza addossarli! Attenzione altrimenti non verranno croccanti!

Poi cuocete per circa 4 minuti girando da più lati, scolate su carta assorbente e continuate a friggere. Infine disponete in un piatto da portata, salate e servite con fette di limone.

Ecco pronti i vostri Calamari fritti

calamari fritti

Consumate subito caldi, massimo entro qualche ora.

logo-instagram Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.