bonus-tv-2021,-via-libera-dal-23-agosto:-ecco-il-modulo-da-compilare-e-chi-puo-fare-richiesta

Bonus TV 2021, via libera dal 23 agosto: ecco il modulo da compilare e chi può fare richiesta

A comunicarlo è il Ministero dello Sviluppo Economico: dal 23 agosto i cittadini italiani potranno richiedere il bonus rottamazione tv per l’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terrestre Dvbt-2/Hevc Main 10. Si tratta dello standard di ultima generazione per le trasmissioni sulla piattaforma digitale terrestre: il passaggio consentirà un miglioramento della qualità visiva e dell’alta definizione e il rilascio delle frequenze per la cosiddetta “banda 700”, per i servizi mobili 5G. Il decreto è stato firmato dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e pubblicato in Gazzetta ufficiale. Oltre alla decisione sul bonus, il documento contiene anche il modulo per richiedere l’incentivo da consegnare al rivenditore o in un’ isola ecologica autorizzata.


Il bonus prevede uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto fino a un massimo di 100 euro e non presenta limiti di Isee. Il vecchio incentivo che aveva valore fino a 50 euro non verrà annullato ma rimarrà comunque in vigore, cumulabile con il nuovo bonus rottamazione. L’adesione da parte dei negozi è su base volontaria. Alla prima campagna Bonus Tv aveva aderito quasi la totalità delle attività commerciali di settore, mentre più incerto era stato il coinvolgimento dei negozi non specializzati. A questo proposito il Mise si sta impegnando nella raccolta di tutti gli esercizi che aderiranno tramite una grande anagrafe nazionale. La lista dovrebbe essere pubblicata nei prossimi giorni sul sito del Ministero dello Sviluppo economico.


Chi può richiederlo e fino a quando

Il bonus rottamazione tv si rivolge a tutti i cittadini e prevede il riconoscimento dell’incentivo per ogni nucleo familiare fino al 31 dicembre 2022. Le risorse destinate alla misura sono complessivamente 250 milioni di euro e saranno rivolte ai soggetti con tre requisiti fondamentali:

  • la residenza in Italia
  • la rottamazione di un televisore
  • il pagamento del canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione. Potranno accedere all’agevolazione anche i cittadini, di età pari di 75 anni o più, esonerati dal pagamento del canone

Il modulo da compilare

Attraverso un modulo da compilare, inserendo prima di tutto le proprie generalità, il cittadino dovrà anche autocertificare che:

  • Il proprio nucleo familiare non ha già fruito del Bonus TV Rottamazione (può invece aver fruito del Bonus TV ISEE 20.000)
  • Il fatto di essere intestatario di canone Rai regolarmente pagato o in alternativa che fa parte delle categorie esentate dal pagamento del canone Rai
  • Il fatto che il TV/decoder che sta consegnando (o che ha già consegnato ad un’isola ecologica) è in suo possesso da prima del 22 dicembre 2018. Con modulo alla mano, copia del codice fiscale e della carta d’identità, ci si potrà quindi recare in negozio per rottamare il proprio Tv/decoder e acquistare un apparecchio analogo ma di nuova generazione. In alternativa è possibile conferire il vecchio apparecchio in un’isola ecologica: in tal caso sarà quest’ultima a dover controfirmare e timbrare il modulo per certificare che il TV riportato con marca e modello sia stato effettivamente rottamato.
  • Nell’autodichiarazione non è presente un campo specifico per i cittadini esentati dal pagamento del canone Rai come gli over 75enni: per tutti loro sarà l’Agenzia delle Entrate a eseguire una verifica automatica sul codice fiscale del richiedente per avere conferma che abbia effettivamente diritto alla dichiarata esenzione del canone Rai.

Leggi anche:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *