blazquez:-«spors-e-ottolini-hanno-costruito-una-grande-squadra»

Blazquez: «Spors e Ottolini hanno costruito una grande squadra»

Blazquez Ottolini Genoa
L’amministratore Blazquez e Ottolini a Bad Haring (foto di Genoa CFC Tanopress)



Intervenuto durante la trasmissione “We are Genoa”, in onda su Telenord, l’amministratore delegato Andres Blazquez è tornato sull’acquisizione del titolo sportivo da parte della prima squadra femminile e del relativo salto in Serie B: «Siamo molto contenti, il calcio femminile è in netta crescita. Il dirigente Santo Bignone voleva andare in B, c’è stata un’opportunità e non si poteva evitarla».

«Quota ventimila abbonati? Grazie alla città, ai tifosi, a tutti, compresi mister Blessin, Spors e il ds Ottolini che hanno costruito una grande squadra. Non siamo ancora al massimo del rendimento ma abbiamo tanta qualità anche in panchina, sono molto fiducioso sul nostro grande campionato: Blessin è felice di avere più scelte. Abbiamo gestito in modo discreto il ritorno di Strootman, è molto motivato a rifare bene con il Genoa. L’organico deve essere bilanciato e strutturato non solo con ragazzini. Il nostro obiettivo non è fare plusvalenza, semmai è la conseguenza, ma costruire una squadra sostenibile e cercare altre fonti di ricavi: era follia il costo del lavoro pari a 73 milioni di euro ed è incredibile l’assenza di un centro sportivo che coinvolga le giovanili. Abbiamo parlato con un sindaco del genovesato, era felice del progetto che gli abbiamo prospettato: la città e la politica ci aiuterà» spiega Blazquez.

Sulla presentazione della terza maglia in città: «I Giardini Luzzati mi hanno colpito assieme al centro storico, ci sono tornato parecchie volte e mi sembra un posto fantastico condotto da persone che lavorano molto bene. Del Museo del Genoa mi ha colpito che la prima coppa dei campioni d’Italia sia stata custodita a Miami».



Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.